Test sierologici docenti e Ata, in Umbria su 1334 testati, 20 sono entrati in contatto con il virus

Sono stati 1334 i test sierologici effettuati nella giornata di ieri e nella mattinata di oggi al personale scolastico in Umbria. Su 1334 soggetti che si sono sottoposti a test, 20 sono entrati a contatto con il virus: lo rende noto l’assessore alla salute della Regione Umbria, Luca Coletto. 

“La grande partecipazione attiva del personale scolastico docente e non docente – afferma l’assessore – lascia sperare in una ripartenza in tranquillità del prossimo anno scolastico e questo è un elemento fondamentale per il nostro territorio e di tranquillità per le famiglie che vivono con apprensione la ripresa dell’attività scolastica”.

“Tutto il personale della scuola ha dimostrato, come sempre e come prevedevamo, un grande senso di responsabilità – ha aggiunto l’assessore – I dati sono incoraggianti, la partecipazione nella prima giornata e stamattina è stata alta e i risultati decisamente lasciano ben sperare, visto che solo in 20 sono entrati in contatto con il virus e, al momento, sono in isolamento in attesa del risultato del tampone molecolare. Se il numero delle adesioni registrate sarà confermato anche nelle prossime giornate, lascia prevedere che sarà possibile terminare lo screening nei tempi previsti e senza grandi difficoltà”.

Numeri simili anche nell’ATS Insubria, che comprende i territori di Varese e Como, dove a fare il test sono state 945 persone in un giorno. Come riporta Varese News, i positivi al sierologico sono stati 12.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste