Test sierologici, De Luca: “Chiedo ai docenti un altro sforzo, sottoponetevi allo screening”

“Faccio un appello al personale scolastico che ha già dato prova di eccezionale responsabilità. Chiedo ai docenti di fare uno sforzo, di sottoporsi tutti al controllo  sierologico, a cui dovrà fare seguito poi un controllo con il tampone”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso di un appuntamento in diretta su Facebook.

“In Campania – ha spiegato De Luca – abbiamo 200mila dipendenti nelle scuole pubbliche e private: se abbiamo una media del 10% di persone  positive, sono 20mila persone positive; con la media del 5% di contagi sono 10mila persone. Parliamo di numeri importanti. Se vogliamo dare  sicurezza alle famiglie dobbiamo garantire che il personale sia stato controllato”.

E poi: “In Campania stiamo acquistando 1500 termoscanner che intendiamo dare gratuitamente alle scuole per  misurare la temperatura degli alunni”.

“Dare l’incarico alle famiglie di misurare la temperatura dei ragazzi che vanno a scuola – ha spiegato
De Luca – è una cosa irrealistica, è una finzione. La mattina la gente fa fatica anche a prepararsi il caffè, va di fretta. Pensiamo davvero  che possiamo delegare alle famiglie l’onere di misurare la temperatura? Sarebbe bello, ma la realtà ci dice che non sarà così per una parte ampia di alunni”.

Per questo, ha aggiunto De Luca, “stiamo acquistando 1500 termoscanner per misurare la temperatura agli alunni. Si rallenta l’ingresso nelle  scuole? Bene, facciamo gli orari scaglionati, mettiamoci mezz’ora di tempo in più, ma se hai ragazzo positivo che facciamo, mettiamo in  quarantena tutta la scuola?”.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia