Test sierologici, Azzolina denuncia: “C’è tentativo di screditare docenti e Ata, ma abbiamo personale serio” [VIDEO]

Stampa

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, nel corso di un’intervista rilasciata al TG3, denuncia: “Temo ci sia un tentativo di screditare il personale scolastico. Anche per gli esami di stato era stato detto ‘andranno tutti in malattia’. Ma abbiamo personale serio e in gamba”.

E ancora: “Se ci fossero lavoratori a rischio nostro compito come per tutta la Pa è garantirli il più possibile. Non arriveranno certificati in massa, pronta procedura per lavoratori fragili. Anche nel Documento Iss è delineata una procedura. Stiamo lavorando anche al ministero della Funzione Pubblica e al ministero della Salute”.

E ancora: “Si parla sempre di caos all’inizio dell’anno scolastico:  le Regioni hanno potuto scegliere quando iniziare, 17 hanno deciso di farlo il 14; è priorità assoluta riportare i ragazzi in classe. I banchi costituiscono solo una parte del lavoro, poi ci sono le assunzioni: porteremo 70mila unità di personale scolastico in più, nessun Paese d’Europa tranne la Spagna sta facendo tanto. Abbiamo messo 2,9 miliardi per la ripartenza”.

Poi sulla questione politica afferma: “La riapertura della scuola è una partita che riguarda tutto il governo, ciascuno con le proprie responsabilità. Se la mozione di Salvini è legata al plexiglas lo rassicuro: non è previsto in alcun documento. La scuola dovrebbe stare fuori dalla campagna elettorale e dovrebbe coinvolgere tutti, ne va del futuro del paese”.

Leggi anche

Test sierologici: al via lo spot tv. Ecco il sito dedicato con i materiali per docenti e ATA

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur