Test sierologici ai docenti e ata: pochi i positivi riscontrati, ma non tutti hanno effettuato lo screening

Stampa

Test sierologici per i docenti si stanno effettuando in tutta Italia, ma in qualche regione si riscontrano alcune criticità. Vediamo quali.

In Veneto il 30% dei docenti non ha effettuato il test, le province con più adesioni sono Padova e Verona. In alcuni laboratori il kit non è arrivato completo.

In Lombardia sono 56.953 gli insegnanti e operatori scolastici che hanno effettuato il test; 2.723 sono risultati positivi e si sono sottoposti al tampone. Dei 206.687 docenti in Lombardia 98.470 non hanno effettuato il test. Si prosegue fino al 18 settembre.

In Sicilia si è sottoposto al test il 50% dei docenti e molti si sono dovuti rivolgere all’ASP, perché non tutti i medici di base sono stati riforniti dei kit. Ci sono stati moti accordi tra medici e il risultato è stato che in alcune zone si è raggiunto l’80% dei docenti, con pochi risultati positivi.

In Campania sta andando bene: molti i docenti che si sono sottoposti al test, pochi i positivi. I medici che hanno aderito sono oltre il 70%, i test saranno effettuati anche per strada grazie ad un camper davanti allo stadio di Napoli.

Tutto bene anche nel Lazio: le ASL si stanno occupando di tutto; il personale da testare è di circa 120.000 unità, si spera di effettuare l’80% dei test.

In Abruzzo si è riscontrato un solo caso positivo tra il personale scolastico. Qualche problema c’è stato nella distribuzione dei dispositivi di protezione agli operatori sanitari. Poche le defezioni dei docenti.

In Emilia Romagna non tutti i docenti si sono sottoposti al test, pochissimi i positivi; non tutti i medici si sono resi disponibili anche per il periodo di ferie. Problemi anche nella distribuzione dei kit nelle zone montuose.

In Puglia non tutti i medici aderiscono all’iniziativa e questo crea qualche problema all’ASL, come viene segnalato da alcuni docenti, che non riescono ad effettuare il test in tempi rapidi.

N.B. Ricordiamo che il test è volontario.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur