Test sierologici ad agosto su docenti e ATA? Viale: non serve a nulla

Stampa

Ad agosto, prima del rientro a scuola a settembre, docenti e ATA si sottoporranno ai test sierologici. Su questo non è d’accordo il vicepresidente e assessore alla Sanità in Regione Liguria Sonia Viale. “L’avvio dell’anno scolastico mi crea preoccupazione – ha detto Viale a margine della cerimonia di accensione dei nuovi macchinari di analisi tamponi covid-19 al Borea di Sanremo –”.

Le indicazioni che arrivano dal Ministero non sono precise e a mio avviso creano soltanto un dispendio di energie: fare i test sierologici nel mese di agosto, a scuole chiuse, richiamando il personale non in servizio, che tra docente e non docente in Liguria è di circa 30mila persone, a mio parere non serve a nulla, neppure di fronte all’obiettivo di una ripartenza in sicurezza“, ha aggiunto l’assessore a Riviera24.

Secondo Viale, “la via migliore per far ripartire la scuola sia fare test sierologici insieme a test molecolari sia a personale scolastico che agli alunni durante i primi giorni di settembre. Ci devono comunque arrivare disposizioni su come dobbiamo comportarci: se non ci forniranno indicazioni chiare faremo da soli come abbiamo fatto tante volte durante il picco epidemico“.

I docenti e il personale ATA che risulteranno positivi ai test dovranno poi sottoporsi al tampone per verificare se il virus sia in fase attiva. Il commissario straordinario Domenico Arcuri ha spiegato che i test saranno disponibili ad agosto.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia