Test saliva Covid in soli tre minuti anche per le scuole. Regione Lazio attende l’ok

Stampa

La Regione Lazio è in attesa dell’ok dell’istituto delle malattie infettive Spallanzani di Roma, per dare il via all’attività di screening attraverso i test rapidi salivari utili all’identificazione del virus Sars CoV-2.

Il monitoraggio riguarderà anche le scuole.  Lo strumento principe, spiega Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, resta il tampone ma assieme ai test sierologici e a quello della saliva, le possibilità di azione si moltiplicano considerando la possibilità di avere risultati in tempi sempre più brevi. Il test della saliva è infatti in grado di dire in soli 3 minuti se si è positivi o meno al Sars-Cov-2.

Il risultato si legge come un test di gravidanza: due strisce è positivo, una è negativo.

 

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia