“Test rapidi nelle scuole, non possiamo mandare in quarantena i ragazzi per un raffreddore”, a dirlo Azzolina

Stampa

“Abbiamo investito 200 milioni di euro per tablet e pc, e la protezione civile ci ha aiutato a distribuirli nelle scuole. Si può fare ancora di più, noi non ci tiriamo indietro.

Ma servono anche i test rapidi nelle scuole, perché non possiamo mandare  in quarantena i nostri ragazzi per un raffreddore o una semplice influenza”.

“Bene come ha fatto la Regione Emilia Romagna”, aggiunge.

Così la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina (M5S), ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia