Test rapidi e tamponi nelle scuole, Azzolina: “Serve corsia preferenziale”

Stampa

Secondo la ministra Azzolina è indispensabile attivare test rapidi e tamponi nelle scuole per avere risposte celeri in caso di positivi al covid

Una corsia preferenziale per i test rapidi e tamponi a scuola. Lo ha detto la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, nel corso dell’intervista a Sky TG24 Live In Courmayeur.

Secondo la Ministra, infatti, “serve una corsia preferenziale per test rapidi e tamponi, se ci fosse il caso di un positivo in classe i dirigenti scolastici devono avere risposte quasi immediate rispetto alla possibilità dei test rapidi in classe. Quando si è fatto, si è scoperto che i protocolli funzionano e la maggior parte studenti in classe non si è contagiata“.

Azzolina ha specificato inoltre che “adesso è possibile ripartire con il tracciamento”, dopo che il “sistema ha avuto difficoltà a settembre, ora sta recuperando grazie all’allentamento della curva”.

Sui dati dei contagi, la Ministra ha risposto: “I dati ci sono. l ministero dell’Istruzione li ha raccolti pur non essendo proprio compito. Semmai abbiamo fatto un lavoro in più con un monitoraggio interno per avere un doppio controllo. E meno male, perché in alcuni casi, dove le Asl erano in sofferenza, i dati che noi avevamo erano gli unici”.

 

 

 

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio