Test Medicina 2022, più di 65 mila gli iscritti. Potrebbe essere una delle prove più “facili” di sempre: 1 su 4 passerà

WhatsApp
Telegram

Secondo quanto diffuso dal portale specializzato Skuola.net – sulla base dei dati forniti direttamente dal Ministero dell’Università e della Ricerca – a contendersi una delle 16.070 matricole
messe a bando – 14.740 per Medicina, 1.330 per Odontoiatria – per l’anno accademico 2022/2023 saranno ben 65.378 ragazze e ragazzi.

In entrambi i casi un bel balzo in avanti. Per le prove del 2021, infatti, gli iscritti ai test di Medicina e Odontoiatria furono 63.972 (-2,15%), mentre i posti disponibili furono complessivamente 15.273 (14.020 per Medicina, 1.253 per Odontoiatria). Proprio il maggior aumento dei posti (+5,2% in un anno) rispetto a quello dei candidati spiega perché le chance di successo sono tra le più alte di sempre. Alla fine, passerà lo sbarramento circa 1 studente
su 4 (per il 2021/2022 la proporzione fu simile ma leggermente peggiore). Sembrano dunque lontani i tempi in cui, come ad esempio nel 2019, ne passava solo 1 su 6.

In più, ci sono altri due fattori che potrebbero migliorare ulteriormente le cose. Innanzitutto, i posti sono quelli provvisori, individuati mesi fa sulla base del fabbisogno occupazionale previsto e da confermare in sede di Conferenza Stato-Regioni. Così, come spesso accade, è immaginabile che il numero delle caselle da riempire cresca ancora di qualche unità nelle prossime settimane. In secondo luogo, il dato sui candidati è riferito a quello degli iscritti al
test, resta da vedere quanti effettivamente si presenteranno il 6 settembre: ogni presenza in meno aumenta le possibilità per gli altri.

Ottimo scenario, specie se confrontato col recente passato, anche per gli aspiranti veterinari, che dovranno affrontare il test d’ingresso il prossimo 8 settembre. Qui, sempre secondo i dati diffusi dal MUR, i posti disponibili (provvisori) sono 1.040, in netto aumento rispetto agli 877 del 2021 (+18,5%). Ma i candidati alla prova d‘accesso ai corsi di laurea in Medicina Veterinaria sono molti meno di dodici mesi fa: alla chiusura delle iscrizioni, ne risultavano 9.524 (nel 2021 furono ben 11.826, in calo di quasi il 20%). A conti fatti, ne passerà circa 1 su 9. Non sembra un granché, ma un anno fa ce la fece solamente 1 su 13.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur