Terza dose vaccino, “a 6-12 mesi aiuta a mantenere alto livello di protezione contro il covid”

Stampa

Terza dose di vaccino anti covid per combattere anche le varianti?Come riportano Ansa e Adnkronos Pfizer e BioNTech hanno annunciato di aver presentato all’agenzia statunitense Food and Drug Administration (Fda) i dati iniziali della loro sperimentazione a supporto della valutazione della terza dose di vaccino Covid per una futura autorizzazione di questo richiamo in persone dai 16 anni in su.

“I dati della fase 1 sulla sicurezza e l’immunogenicità degli individui che hanno ricevuto una terza dose del vaccino Pfizer-BioNTech (BNT162b2) mostrano un favorevole profilo di sicurezza e una robusta risposta immunitaria”, riporta una nota.

“Alla luce degli alti livelli di risposta immunitaria osservata, una ulteriore dose entro 6-12 mesi dalla vaccinazione primaria aiuta a mantenere un alto livello di protezione contro il Covid-19”.

Non si sa al momento se sarà necessaria la terza dose. Se dovesse esserlo lo scenario potrebbe cambiare anche per il personale scolastico, tra le categorie prioritarie che hanno ricevuto nella prima fase Astrazeneca.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur