Terremoto Catania, Musumeci: vigilare su scuole, 80% non è a norma

WhatsApp
Telegram

Duro avvertimento del Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci a poche ore dal sisma che ha colpito la provincia di Catania. 

“Non dobbiamo agire sull’onda emotiva. Faremmo un grave errore se così fosse. Mi sorprendo, comunque, quando qualcuno si sorprende delle attività sismiche. La Sicilia è la regione più esposta d’Italia e nel contempo quella meno attrezzata dal punto di vista infrastrutturale. L’80 per cento delle nostre scuole non è a norma, così come molti degli edifici strategici” ha affermato il Presidente Musumeci.

“Noi dobbiamo invece vigilare sulle infrastrutture, su quelle particolarmente sensibili come gli ospedali e le scuole. Sono questi i veri temi che devono fare riflettere tutti” ha concluso a margine dell’incontro con i Sindaci dei comuni colpiti dal sisma.

Edilizia scolastica in Sicilia

Recentemente l’edilizia scolastica in Sicilia ha potuto contare su ulteriori finanziamenti. Altri 76.851.096,47 euro, frutto di economie maturate fino al 2017, sono destinati al piano di sicurezza per le scuole.

Questi soldi però non sono stati ancora spesi e la situazione rimane grave.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO