Telecamere negli asili, APEI: la scorciatoia del controllo non ha sbocchi

Dichiarazione di Alessandro Prisciandaro, presidente nazionale Associazione pedagogisti ed educatori italiani.

“Apprendiamo con piacere che il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha trasmesso una lettera al Presidente dell’Anci De Caro in relazione all’emendamento al decreto “sblocca cantieri” che finanzia l’introduzione di telecamere nelle strutture dedicate all’infanzia.
Come presidente della associazione di pedagogisti e di educatori maggiormente rappresentativa ritengo che tale posizione sia quanto mai opportuna: è necessario che le amministrazioni locali si oppongano a misure di questo tipo; è indispensabile che tutti si rendano conto che la scorciatoia del controllo non ha sbocchi.
Bisogna piuttosto investire nella formazione dei lavoratori, nell’adeguatezza degli ambienti di lavoro, nella supervisione pedagogica dei servizi. Bisogna adeguare le retribuzioni degli educatori, più basse dei loro colleghi laureati.
L’Anci prenda una analoga, netta posizione in merito”
De Magistris: le telecamere in classe criminalizzano insegnanti

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!