Tasse scolastiche, limiti reddituali esonero studenti per l’a.s. 2017/18. Nota Miur

WhatsApp
Telegram

Il Miur ha pubblicato un’apposita nota relativa ai limiti reddituali per l’esonero del pagamento delle tasse scolastiche per l’a.s. 2017/18,  da parte degli alunni del quarto  e quinto  anno degli  istituti  di istruzione  secondaria  di secondo grado.

Le tasse dovute, com’è noto, sono:

  • tassa di iscrizione – € 6,04;
  • tassa di frequenza – € 15,13;
  • tassa per esami di idoneità, integrativi, di licenza, di maturità e di abilitazione – € 12,092;
  • tassa di rilascio dei relativi diplomi – € 15,13.

Nella nota si precisa che la tassa di iscrizione deve considerarsi esigibile una tantum allatto dell’iscrizione al quarto anno e che, a seguito dell’Accordo in Conferenza  Stato Regioni del 29 aprile 2010, recepito con il D.I. del 15 giugno 2010, l’esame di qualifica professionale statale non è più sussistente.

Di seguito la tabella riportante i limiti reddituali per l’esonero dal pagamento, previsti per il prossimo anno scolastico e determinati sulla base del numero di persone componenti il nucleo familiare e della rivalutazione dello 0.9%, corrispondente al tasso di inflazione programmato per il 2017 :

Nella nota si ricorda che il versamento dell’eventuale contributo da parte dei candidati esterni agli esami di Stato, secondo quanto deliberato del Consiglio di Istituto, è dovuto esclusivamente qualora detti candidati intendano sostenere esami con prove  pratiche  di  laboratorio.

Ricordiamo che la delega sul diritto allo studio, Atto n. 381, prevede l’abolizione di dette tasse per tutti gli studenti: dal 2108/19 l’abolizione riguarderà gli alunni delle classi IV, mentre per le classi V bisogna attendere il 2019/2020.

nota

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro