Tassa merendine, Sip: una sconfitta, a scuola si faccia educazione sanitaria

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La Società italiana di pediatria (Sip) definisce “una sconfitta” la tassa sulle merendine proposta dal ministro Fioramonti e pensa all’educazione sanitaria a scuola.

La Sip ritiene che non si può arrivare a tassare le merendine per evitare che si consumino e che non si può fare di “tutta l’erba un fascio” perché esistono delle differenze. La soluzione migliore, secondo la Sip, sarebbe quindi “Promuovere degli stili di vita adeguati, che prevedano un’alimentazione corretta. Fare educazione sanitaria nelle scuole e fare in modo che i bambini imparino autonomamente, oltre che con la gestione dei genitori, ad alimentarsi in maniera corretta consumando frutta fresca, verdura, una dieta mediterranea“, così sottolinea Alberto Villani, pediatra e presidente della Società.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione