Tassa merendine per aumenti stipendio docenti, arriva il no della Boschi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“No, non condivido la proposta di tassare le merendine lanciata dal ministro dell’Istruzione, perché non condivido l’idea di alzare necessariamente le tasse per poter fare qualcosa. In un Paese in cui le tasse sono già altissime dobbiamo evitare che aumentino ancora”.

Così la capogruppo di Italia viva alla Camera Maria Elena Boschi, ospite a L’intervista su SkyTg24.

E ha chiarito: “Il tema di educazione alimentare è un tema vero, però non credo che passi dall’innalzamento del costo delle merendine. A scuola bisogna insegnare ai ragazzi a mangiare sano, non credo che sanzionare serva a questo”. E ha concluso: “Risparmiamo sugli sprechi, facciamo una lotta all’evasione vera”.

Qualche giorno fa Fioramonti aveva affermato:“Quando in questo paese sfiori interessi economici importanti è evidente che si scateni una reazione. Io non sono condizionato né condizionabile da altri interessi che non siano il bene pubblico”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione