TAR Palermo: no nuove prove per vincitori concorso

di Lalla
ipsef

Giulia Boffa – Nuovo colpo di scena nella vicenda del concorso a dirigenti emanato nel 2004.

Giulia Boffa – Nuovo colpo di scena nella vicenda del concorso a dirigenti emanato nel 2004.

Il Tar di palermo ha ripristinato, dando ragione al comitato dei vincitori del concorso, le corrette modalità interpretative delle precedenti sentenze del CGA censurando l’ipotesi dell’USR Sicilia dell’emanazione di un nuovo concorso, limitando la censura solo alla fasi viziate e a quelle successive e conservando l’efficacia di tutti gli atti precedenti legittimi.

Ha riconosciuto che sarebbe stato irragionevole e illogico annullare interamente un procedimento che necessita solo di rinnovare le fasi viziate senza ripetere le prove scritte.

Ha anche fornito le indicazioni su come si può conservare l’anonimato su queste prove senza bisogno di rifarle come l’insediamento di una nuova commissione, l’integrale correzione degli elaborati consegnati dai candidati nei giorni 25 e 26 gennaio 2006 e da altri accorgimenti, come ad esempio: cancellazione dei voti precedentemente attribuiti e dei precedenti numeri identificativi dei candidati, inserimento degli elaborati in nuove buste, provviste di nuovi numeri identificativi progressivi, all’interno delle quali saranno collocate le buste piccole contenenti le generalità dei candidati.

Versione stampabile
soloformazione