Tantissime cattedre ancora vacanti dopo le festività Natalizie. Invia la Messa a Disposizione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

OS.it consiglia – Come ogni anno, specie nelle regioni del Nord durante il periodo di fine dicembre-inizio gennaio, si registra una forte astensione dal servizio a causa di moltissime richieste di congedo parentale, malattie e richieste di aspettativa.

Quindi, proprio durante il periodo natalizio, a causa di queste richieste, gli uffici scolastici si ritrovano a dover colmare il gap formato: cattedre vacanti e aule scoperte. Ovviamente, la continuità scolastica deve essere garantita perciò il Dirigente Scolastico dovrà tempestivamente supplire a questa mancanza

La messa a disposizione quindi risulta la scelta giusta per chi vuole prendere servizio in questo periodo.

Voglioinsegnare.it, ha creato una piattaforma ad hoc per l’invio della messa a disposizione nelle scuole che consente di contattare oltre 50.000 istituti di ogni ordine e grado . Il sistema è veloce, facile da usare e sicuro.

Invia subito la tua candidatura

Messa a disposizione cos’è e come si compila

La messa a disposizione è un’istanza formale, che può essere presentata da chiunque sia in possesso di un titolo di studio che consente l’accesso ad una o più classi di concorso. Quindi, anche i docenti non iscritti in graduatoria o non abilitati possono inoltrare la MAD. Se, invece, siete iscritti in III fascia potrete indicare una provincia diversa da quella di appartenenza. Non c’è un limite di inoltro di domande, ma va da sé che maggiori saranno le richieste presentate e maggiore sarà la possibilità di lavorare in una scuola. Compilare la messa a disposizione online è molto semplice. Dovrete, infatti, indicare: i vostri dati anagrafici e i titoli di studio in vostro possesso (master, abilitazione, certificazione informatica o linguistica). Il servizio invierà automaticamente la MAD alle scuole selezionate entro 48 ore:

  • L’inoltro è multiplo a più istituti di ogni ordine e grado e a più province;
  • La garanzia di invio verrà confermata da un report finale inviato al docente;
  • È presente anche un servizio di assistenza telefonico gratuito : uno staff di professionisti chiarirà i tuoi dubbi.

Domanda messa a disposizione modulo e statistiche di invio

La piattaforma, specializzata nell’invio delle MAD scuola, permette di scaricare gratuitamente il modulo in word. Ovviamente, si tratta solo di un esempio di come presentare una domanda di messa a disposizione . Inoltre, per gli interessati, è stata creata una sezione ad hoc al fine di individuare le aree dove ci sono maggiori possibilità di prendere servizio . Le statistiche che vengono indicate riguardano:

  • Le province con più o meno aspiranti docenti;
  • Le province con maggiore invio di domande di messa a disposizione;
  • La percentuale di invio di MAD scuola per titolo di studio;
  • La percentuale di invio della MAD per cdc;
  • La provenienza dei docenti per regione.

Stando ai dati aggiornati a dicembre 2016, le città più gettonate in ordine di preferenza sono: Milano, Roma, Napoli, Torino, Bologna, Palermo, Firenze, Bari e Salerno. Le meno richieste sono: Asti, Olbia Tempio, Biella, Nuoro, Savona, Cremona, Fermo, La Spezia, Trieste e Rovigo (su ‘Voglioinsegnare.it’, potrai approfondire l’argomento).

Quindi, se non vuoi perdere tempo e preferisci affidarti ad uno strumento sicuro ed efficace, utilizza la l’app di Voglioinsegnare.it

Invia la tua messa a disposizione in modo semplice e sicuro con VoglioInsegnare.it.

Leggi le statiche su dove ci sono maggiori possibilità di lavoro

Compila subito la domanda

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione