Tante attenzioni per i docenti, (quasi) nessuna per gli Ata. Lettera

ipsef

item-thumbnail

Inviato da Eleonora Mercuri – Sono un’assistente amministrativo di ruolo. Seguo ormai da molti anni dibattiti e proposte sindacali per quanto riguarda il personale della scuola, docente e ata.

Tuttavia ho sempre la vaga impressione che il personale ATA non sia considerato come dovrebbe.

Non si sa bene il perchè, come se la scuola fosse fatta esclusivamente dal personale docente. Con tutto il rispetto, chi lavora nelle segreterie svolge ormai da anni diversi compiti complessi e sempre più pesanti per i quali non esito a dirlo, servirebbe una laurea non dico in giurisprudenza ma quasi. Ormai bisogna essere esperti in molte materie: contabilità, diritto, solo per citare le più importanti.

E’ vero, periodicamente nella piattaforma del Miur vengono erogati corsi a distanza nonchè in presenza ma il tempo purtroppo non basta mai. Perchè non dare la possibilità a chi lavora nelle segreterie scolastiche di conseguire, tramite lo stesso Miur magari, delle lauree vere e proprie, al termine delle quali uno possa lavorare anche all’interno di tutta la pubblica amministrazione?

Si parla sempre che fare concorsi costa, quindi perchè non sfruttare delle potenzialità già acquisite? Inoltre non ho capito: trasferimenti a parte, se sono un dipendente pubblico perchè ad esempio non fosso usufruire della mobilità tra comparti della pubblica amministrazione? O forse questa cosa esiste già ma me la sono persa?

Esiste il voucher dei 500 euro per gli insegnanti ma per gli ata? La famosa figura del coordinatore amministrativo? L’assistente tecnico anche negli istituti comprensivi ma che fine ha fatto? Lo stipendio grazie a Dio c’è, ma non doveva essere allineato a quello di altri paesi o il dibattito è solo per il personale docente? Dulcis in fundo noto che purtroppo non c’è molta solidarietà tra la categoria del personale ata come invece mi pare si riscontri tra docenti, come mai? Eppure senza collaboratori scolastici la scuola non apre, senza il personale delle segreterie le cose non vanno avanti o sbaglio?

Sono felice di lavorare nella e per la scuola ma talvolta vorrei avere del tempo per fare al meglio il mio lavoro perchè credo fortemente che l’istituzione scolastica oggi come oggi rivesta un ruolo importantissimo come collante sociale e che faccia tanto per l’integrazione del nostro bellissimo paese, l’Italia.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione