Tanta fretta di fare il concorso e le correzioni? Lettera

Stampa

Inviato da Anna Mazzon – Vi scrivo in merito alla correzione delle prove del concorso straordinario.

Se pur vero che le prove del concorso straordinario sono state bloccate causa pandemia, esiste comunque un buon 70% dei candidati che ha già sostenuto la prova e che vorrebbe vedersi riconosciuto almeno il diritto di ricevere la correzione in tempo utile per, eventualmente, prepararsi alle altre prove. Nel caso, ovviamente, di esito negativo.

Siamo lavoratori adulti con famiglia e lavoro a tempo pieno.
Prepararsi per i concorsi costa sacrifici personali ed economici.
Dato la fretta pazzesca del ministro di voler espletare le prove in pandemia, sarebbe gradita altrettanta fretta nel voler procedere con le correzioni.
Se non altro per rispetto di chi, per poter partecipare a questo concorso, ha sacrificato famiglia, soldi, tempo ed ha pure messo a rischio la propria salute sottoponendosi ad una prova di 3 ore in una stanza di 25 persone, altro che 10, con persone che tenevano la mascherina a reggimento.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia