Tamponi gratis per docenti e personale, è nel protocollo sicurezza. ANP contraria “no logica di ‘sostituzione’ della vaccinazione”

Stampa

Ministero chiarisce: “Nessun tampone gratis ai no vax”. Previsto solo per chi è esentato per motivi di salute

Nel testo, infatti, si legge di un fondo per le scuole che potrà essere utilizzato, mediante accordi con le Aziende Sanitarie Locali o con strutture diagnostiche convenzionate, “anche per consentire di effettuare tamponi diagnostici, secondo le modalità previste dall’Autorità sanitaria Locali o con strutture diagnostiche convenzionate, utilizzeranno tali risorse anche per consentire di effettuare tamponi diagnostici al personale scolastico, secondo le modalità previste dall’Autorità sanitaria; il Ministero, al fine di non aggravare l’impegno amministrativo delle istituzioni scolastiche, fornirà il necessario supporto amministrativo e contabile attraverso schemi di accordo e indicazioni operative individuando procedure semplificate

Si tratta di una misura che dovrà ancora essere declinata, non si comprende ancora, infatti, se i fondi potranno coprire le esigenze di quanti tra il personale ha deciso di non vaccinarsi e ricorrere ai tamponi da rinnovare ogni 48 ore per avere il green pass aggiornato.

Si tratta, comunque, di una apertura da parte dell’amministrazione che, tra l’altro, si trasformerà in un tavolo specifico da chiudere entro il mese di agosto .

Antonello Giannelli, Presidente nazionale ANP, comunica di non aver firmato “il Protocollo perché contraria alla possibilità che le scuole si facciano carico del costo dei tamponi”.

“Inoltre, – continua – il testo non chiarisce quali siano i dipendenti non vaccinati che hanno diritto al rimborso del tampone. L’ANP non intende favorire alcuna logica di “sostituzione” della vaccinazione con il tampone. Deve essere chiaro: si tratta di tutela della salute collettiva e questo per noi è prioritario. Ci riserviamo di rivedere la nostra posizione se e quando il testo del protocollo sarà modificato nel senso da noi chiesto”.

Testo del protocollo sicurezza

Stampa

Eurosofia avvia il nuovo ciclo formativo: “Coding e pensiero computazionale per la scuola del primo ciclo”