Tajani e il siparietto con gli studenti, foto e battute: “Meglio fare le foto che andare a scuola, vero ragazzi?”

WhatsApp
Telegram

Dopo l’episodio che ha visto protagonista la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, un altro membro delle istituzioni italiane è stato al centro di un simpatico siparietto con una scolaresca. Questa volta si tratta del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Antonio Tajani.

L’incontro, come riportato da Ansa, si è svolto nella hall dell’hotel Quisisana di Capri, location del G7 in corso. Una dozzina di alunni di una scuola elementare, accompagnati dalle insegnanti, hanno incontrato il Ministro, posato per le foto di rito con le bandiere dei Paesi partecipanti al vertice e quella della pace, e gli hanno rivolto alcune domande.

Tajani, con fare scherzoso, ha esordito dicendo ai bambini: “Meglio fare le foto che andare a scuola, vero ragazzi?”. Successivamente, ha chiesto loro di che squadra di calcio fossero tifosi e ha risposto alle loro curiosità sulla scelta di Capri come sede del G7 e sul suo passato da giornalista.

Tra gli studenti era presente anche un bambino di origine ucraina di 9 anni, in Italia da sette. Tajani, informato della cosa, ha fatto chiamare il Ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, che si trovava in un’altra sala dell’hotel. Il bambino ha potuto così fare gli auguri di buon compleanno al Ministro Kuleba, raccontargli la sua storia e ricevere un caloroso abbraccio da entrambi i Ministri e dall’ambasciatore ucraino in Italia.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA