Taglio cuneo fiscale, dal 1° luglio aumento stipendio netto fino a 100 euro

di redazione

item-thumbnail

Il decreto taglia cuneo fiscale è previsto entro gennaio. Si estende la platea di lavoratori che percepiranno il bonus Renzi. Chi già lo riceve, avrà un ulteriore incremento.

Il taglio del cuneo fiscale sarà erogato ogni mese, partirà dal 1° luglio e consentirà di aumentare fino a 100 euro lo stipendio netto, estendendo la platea a più di 4 milioni di lavoratori, rispetto a chi già riceve il bonus Irpef varato dal governo Renzi“. Lo ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri al termine dell’incontro con i sindacati svoltosi oggi proprio per delineare il provvedimento.

Il taglio del cuneo fiscale potrebbe portare ad un aumento del cosiddetto bonus Renzi da 80 euro con benefici medi pari a circa 20 euro mensili. Nel complesso con un +240 euro su anno aggiuntivi.

In pratica, per ridurre le tasse in busta paga tra le ipotesi che saranno presentate alla maggioranza, quella di dare un sostegno in più ai beneficiari del bonus Renzi  (redditi tra i 15mila e i 26mila euro), aumentando la cifra a 100 euro.

La cifra da 80 euro riguarderà invece un secondo gruppo, da 2,4 milioni di contribuenti, che ad oggi non rientrano tra i beneficiari.

Infine, una terza fascia, quella con i redditi più alti all’interno dei lavoratori dipendenti interessati dal taglio al cuneo, che conta circa 900mila persone e che riceverà un beneficio decrescente all’aumentare del reddito.

A fine gennaio, ricordiamo, è prevista la pubblicazione del decreto attuativo.

 

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione