Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Stipendio, nel 2021 il taglio al cuneo fiscale per i lavoratori dipendenti entra a regime

Stampa

Nel 2021 entra a regime il taglio del cuneo fiscale con 7 miliardi di dotazione .

La legge di Bilancio che a dicembre dovrebbe essere completata dal governo andrà a stabilizzare il taglio del cuneo fiscale. La novità 2020 infatti nel 2021 si può dire che entri a regime. E così, i lavoratori dipendenti avranno buste paga più corpose. Lo ha confermato già il governo, che ha anticipato alcuni contenuti della prossima manovra di Bilancio. Tra questi proprio il cuneo fiscale e il suo taglio sono argomenti che al governo stanno molto a cuore, dal momento che la novità è nata proprio in questo esecutivo.

Taglio cuneo fiscale 2021, dotazioni extra in manovra

Ciò che emerge da quella che è una autentica bozza della legge di Bilancio è che il governo Conte Bis ha deciso di puntare forte sul taglio del cuneo fiscale, aumentando le dotazioni già inserite nella misura.

Per il 2021 la spesa totale per questa importante misura di welfare sul lavoro è di 7 miliardi totali. Ai soldi già messi a bilancio infatti, il governo con la manovra di fine anno ne stanzia ancora 1,8. E così il taglio del cune fiscale entra effettivamente a regime.

Gli importi del taglio del cuneo fiscale 2021 variano in base ai redditi annui degli stipendi e sono erogati in modo diverso. Di seguito le fasce di reddito con gli importi.

Taglio del cuneo fiscale, le fasce di reddito per i lavoratori dipendenti

 Anche per il 2021 quindi, determinati lavoratori dipendenti otterranno un importante surplus di stipendio relativo alla riduzione del costo del lavoro, che il governo ha deciso di rigirare direttamente nelle buste paga.

Il taglio viene determinato in base al reddito del lavoratore.

Inoltre il taglio del cuneo fiscale, sempre in base al reddito, viene assegnato tramite credito Irpef in busta paga o tramite detrazione fiscale sui redditi da lavoro dipendente. Il benefit è a salire fino a 100 euro per i lavoratori.

L’importo del bonus cuneo fiscale è di 100 euro per redditi fino a 28.000 euro, 80 euro per redditi sopra 28.000 e fino a 35.000 e scende da 80 a zero euro per redditi sopra 28.000 e fino a 40.000 euro.

Per la prima fascia, quella che percepisce 100 euro di bonus, questo sarà erogato tramite credito Irpef in busta paga.

Per le fasce reddituali più alte invece, il bonus viene erogato tramite detrazione fiscale sui redditi da lavoro dipendente.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole