Taglio di 50mila assunzioni, risparmio di 800mln di euro. Finanzieranno merito, formazione e dirigenti

di redazione
ipsef

Da 148.100 a 100.701, questo il numero finale e definitivo delle assunzioni da effettuare a settembre 2015, un risparmio che finanzierà altro.

Da 148.100 a 100.701, questo il numero finale e definitivo delle assunzioni da effettuare a settembre 2015, un risparmio che finanzierà altro.

La spesa prevista per i 148.100 docenti era di 3mld al primo anno, 4 dopo dieci anni.

Secondo i calcoli rintracciabili nella relazione tecnica, la spesa a regime a seguito dell'assunzione dei 100mila docenti sarà di 2,2mld di ero l'anno, per un risparmio di 800mln di euro per quest'anno.

Decurtata la voce di spesa per le assunzioni, se  ne sono aggiunte di altre. Le più facilmente rintracciabili sono quelle inizialmente assenti dalla prima bozza di decreto pubblicata qualche settimana fa.

La prima riguarda lo stanziamento di circa 381mln di euro per l'autoformazione dei docenti. Parliamo di quei 500 euro a docente che potranno spendere in libri, software, concerti, corsi di formazione etc.

Altra voce riguarda i 200mln di euro per finanziare il merito dei docenti, che saranno gestiti dai dirigenti.

35mln sono stati stanziati per i dirigenti scolastici, per rimpolpare quel FUN che era stato tagliato negli ultimi anni.

Infine, le scuole non statali. Si parla di 64mln di euro di finanziamento per i genitori che iscrivono i propri figli alle paritarie, pari a 400 euro massimo a famiglia.

Tutto sulla Buona scuola, con il testo definitivo e la relazione tecnica

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare