Tagliare i parlamentari per investire sulla scuola

Stampa

Red – Il neo vicepresidente della Camera Luigi Di Maio del Movimento 5 Stelle è intervenuto sul taglio al numero dei parlamentari.

Red – Il neo vicepresidente della Camera Luigi Di Maio del Movimento 5 Stelle è intervenuto sul taglio al numero dei parlamentari.

"Per tagliare i deputati e senatori si deve avere una larga intesa, ma bisogna tagliare il numero dei parlamentari almeno del 50 per cento. Non è vero che quando si aumenta il numero dei parlamentari si aumenta l’efficienza nelle istituzioni e la rappresentatività è garantita dall’efficienza delle istituzioni."  Poi aggiunge: 
 
"Se le intenzioni dell’ufficio di Presidenza della Camera vanno nella direzione di una riduzione del costo sia dell’intera macchina amministrativa della Camera e dell’indennità di carica, la rendicontazione dei rimborsi e delle diarie, eliminando la forfettizzazione, l’Ufficio di Presidenza avrà tutto il sostegno del Movimento 5 Stelle."
 
Poi conclude:" Spero che Camera e Senato diventino sempre più virtuosi nell’ottimizzare le spese e ridurre i costi che gravano sulla spesa pubblica. Per la presidente Boldrini, i fondi risparmiati vanno a ricerca e istruzione, buona idea, ma si può discutere se si può invece dare credito alle piccole e medie imprese per rimettere liquidità nel meccanismo economico del nostro Paese". 

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico