I tagli alle ASL incidono sull’inserimento scolastico dei bambini disabili. Lettera

Stampa

I soggetti più deboli della nostra società, i bambini disabili, vedono ancora una volta tagliati quei servizi che ne favoriscono l'inserimento scolastico e con esso la possibilità di vivere un'esistenza dignitosa.  

I soggetti più deboli della nostra società, i bambini disabili, vedono ancora una volta tagliati quei servizi che ne favoriscono l'inserimento scolastico e con esso la possibilità di vivere un'esistenza dignitosa.  

I servizi territoriali delle Asl, che comprendono anche la neuropsichiatria infantile, vengono progressivamente ridotti, gli insegnanti si vedono privati di un importante supporto alla programmazione didattica personalizzata per questi bambini.

Si riducono le possibilità di logopedia e di altri aiuti.  Chiediamo che si facciano delle scelte attente ai bisogni di chi si può meno difendere.    

Lorenzo Picunio

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata