Svastiche e bestemmie sulla lavagna, choc in una scuola primaria in Toscana

WhatsApp
Telegram

Episodio inquietante in una scuola primaria in Toscana. Così come segnala Arezzo Notizie, in un istituto comprensivo, in una classe, lavagne imbrattate con simboli del nazismo e bestemmie.

L’episodio si è verificato durante la tradizionale festa paesana, quando ignoti hanno approfittato di una porta lasciata apertamente per introdursi nell’edificio.

Le lavagne, su cui sono stati disegnati svastiche e scritte bestemmie, sono state rapidamente pulite, ma l’atto ha lasciato un segno profondo. Il sindaco, pur riconoscendo la possibilità che si tratti di un gesto giovanile impensato, ha sottolineato la gravità del comportamento. Nonostante l’assenza di danni materiali permanenti, la natura delle scritte e il simbolismo associato hanno suscitato una forte condanna da parte delle autorità e della comunità.

Il sindaco ha ribadito che, sebbene non si sia trattato di una effrazione, l’accesso indesiderato alla scuola rappresenta un problema di sicurezza che non deve ripetersi. La scuola, come luogo di formazione e crescita, deve rimanere un ambiente sicuro e protetto per gli studenti.

Le forze dell’ordine, in particolare i Carabinieri, sono intervenute sul posto per indagare sull’accaduto e cercare di identificare i responsabili.

WhatsApp
Telegram

Concorsi PNRR: prove scritte: 11-12 marzo infanzia e primaria, 13-19 marzo secondaria. Preparati al rush finale con EUROSOFIA