Supplenze, verifica punteggio dei docenti riguarda tutte le classi di concorso delle GPS. Quello del 2020 si può ancora modificare?

WhatsApp
Telegram

Supplenze anno scolastico 2022/23: le segreterie sono alle prese con la verifica dei punteggi dichiarati dagli aspiranti nella compilazione della domanda entro il 31 maggio. lavoro svolto in gran parte da Uffici Scolastici e scuole polo durante l’estate, ma c’è ancora tanto da fare. La conseguenza purtroppo è che in alcuni casi il contratto deve essere rescisso perché la nomina non spettava.

Il Ministero, con nota dell’11 luglio 2022, ha già spiegato cosa devono fare le segreterie scolastiche

“Si ricorda che le operazioni di verifica e convalida devono essere relative a tutte le graduatorie dell’aspirante e non solo a quella oggetto di contratto. La possibilità di comunicare verifiche e convalide del biennio precedente si è chiusa con la chiusura delle funzioni relative al precedente biennio in quanto i relativi dati, come detto sopra, saranno utilizzati per la nuova valutazione. Nel caso in cui la scuola/ufficio utilizzasse la funzione per comunicare l’esito delle verifiche/convalide dello scorso biennio genererebbe una situazione incongruente.

La funzione di Valutazione titoli continuerà a prospettare i punteggi di verifica e convalida del precedente biennio (come caratterizzato in etichetta del campo) fino a che la scuola di verifica non effettuerà la verifica della nuova situazione riscontrata a partire da settembre 2022.

Dopo tale operazione il punteggio di verifica del biennio precedente potrà essere consultato dalla funzione di Visualizzazione domande biennio precedente, mentre dalla funzione di Valutazione titoli sarà visibile il punteggio aggiornato e l’etichetta del campo punteggio verifica non conterrà più il riferimento al precedente biennio.”

L’ufficio Scolastico di Milano così scrive in merito al controllo dei titoli

“Le operazioni di controllo di tutti i titoli e servizi dovranno essere effettuate esclusivamente per i docenti che non erano già inseriti nelle GPS nel biennio 2020-22 o che comunque hanno stipulato il primo contratto di lavoro nel periodo di vigenza delle graduatorie nell’a.s. 2022-23 ; mentre per i docenti che hanno presentato istanza di aggiornamento dovranno essere verificati esclusivamente i nuovi titoli e servizi conseguiti successivamente al 6 agosto 2020 – termine per la presentazione delle domande di iscrizione alle GPS costituite per il biennio 2020/2021-2021/2022 – ed entro il 31 maggio 2022 (data di scadenza del termine di presentazione delle domande) ovvero quelli già posseduti, ma non presentati entro la suddetta data del 6 agosto 2020.”

Le scuole dove gli aspiranti stipulano il primo contratto sono tenute a:

1- controllare i titoli di accesso, accademici, professionali, culturali, artistici e di servizio dei docenti relativamente a tutte le classi di concorso per le quali gli stessi risultano iscritti nelle GPS, con le distinzioni sopra indicate;

2- procedere alla proposta di convalida dei punteggi a seguito di un puntale controllo dei titoli (non è sufficiente l’autocertificazione);

3- caricare al SIDI nella sezione “RECLUTAMENTO PERSONALE SCUOLA/GRADUATORIE PROVINCIALI DI SUPPLENZA/VERIFICA E CONVALIDA
DOMANDA” le comunicazioni aventi ad oggetto convalide/rettifiche/esclusioni su ciascuna classe di concorso dei docenti interessati e ad inviare tali
comunicazioni all’indirizzo e-mail [email protected] e non agli indirizzi email degli altri istituti scolastici;

4- in caso di esito negativo delle verifiche, comunicare le determinazioni assunte altresì agli interessati.

L’USP richiede un controllo accurato sui titoli ITS perché alcuni aspiranti potrebbero aver dichiarato erroneamente il titolo di scuola secondaria di secondo grado.

Nota

WhatsApp
Telegram

TFA SOSTEGNO VIII CICLO: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove