Supplenze terza fascia ATA: scuola non convoca candidati “fuori regione”.

di redazione

item-thumbnail

Supplenze ATA: la scuola omette di convocare i candidati fuori regione. Cosa fare. 

Salve chiedo se, in caso di supplenze di pochi giorni e saltuarie, la scuola è esonerata o meno dal convocare i supplenti fuori regione nel presupposto che stia lontano non ha convenienza ad accettare. In caso di risposta negativa, non avendo la scuola provveduto a convocare con un’email, se si ha diritto o meno al solo punteggio per l’anno scolastico 2018/2019 per rimediare ad un errore da parte della scuola e non vedermi scavalcata nel prossimo anno scolastico da chi attualmente mi segue la graduatoria. Grazie. 

di Giovanni Calandrino – è inammissibile la mancata convocazione del personale “fuori regione”. Bisogna convocare tutto il personale avente diritto alla nomina di convocazione in ordine di punteggio, indipendentemente dalla durata della supplenza. Per quanto si possa essere solidali con le innumerevoli incombenze delle segreterie scolastiche, non si può certo tollerare il mancato rispetto della normativa. Così come  ci auguriamo che tale indicazioni non provengano dalla Dirigenza.

Dunque la rimando ad un consulente sindacale per i dettagli del caso ed eventuale ricorso.

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads