Supplenze su sostegno da graduatorie di istituto per l’a.s. 2015/16: non ci sono direttive uniformi

WhatsApp
Telegram

Segnaliamo le note difformi emanate dagli Uffici Scolastici in merito all'assegnazione delle supplenze su sostegno.

Segnaliamo le note difformi emanate dagli Uffici Scolastici in merito all'assegnazione delle supplenze su sostegno.

Segnaliamo ad es.la disposizione dell'Ufficio Scolastico di Livorno. Graduatorie di sostegno prima e seconda fascia: Ogni dirigente verificherà eventuali nuovi inserimenti e la loro posizione rispetto a contratti stipulati con supplenti fino all'avente diritto, facendo particolare attenzione ai nuovi inserimenti di specializzati in coda alla seconda fascia e alla posizione di altre province per la prima fascia. Verificherà anche se i nuovi ingressi hanno attualmente una supplenza e in caso positivo se intendono mantenerla. Il tutto cercando il più possibile di evitare cambi di docenti su ragazzi diversamente abili per i quali la continuità didattica è raccomandabile. In caso di aventi diritto (quindi specializzati) senza contratto di supplenza o comunque intenzionati a modificare la propria sede di servizio, i Dirigenti comunicheranno i nominativi alle scuole polo entro lunedì 16 novembre. Una volta effettuate queste operazioni o in mancanza di casi di mutamento di incarico i Dirigenti trasformeranno il contratto da avente diritto al 30 giugno entro il 18 novembre, in modo da permettere ad eventuali docenti coinvolti nella fase C di poter rimanere sul posto di supplenza per quest'anno scolastico.

Ne consegue che gli incarichi fino ad avente diritto attribuiti fino ad oggi, da prima e seconda fascia, in mancanza di nuovi inserimenti in graduatoria di persone con specializzazione, saranno confermati.

Altri Uffici Scolastici non pongono tale distinzione e invitano a ricontattare tutti gli inseriti nelle nuove graduatorie, scorrendo tutti i nominativi inseriti.

Sarebbero auspicabili direttive unitarie da parte del Ministero e ci auguriamo che tale quesito possa essere formulato al Miur in occasione della riunione del 18 novembre.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur