Supplenze sostegno: in Graduatorie di istituto incrociate anche insegnanti strumento musicale

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

In caso di esaurimento degli elenchi del sostegno si rende necessario attribuire le supplenze ad aspiranti privi del prescritto titolo di specializzazione. Le disposizioni

In caso di esaurimento degli elenchi del sostegno si rende necessario attribuire le supplenze ad aspiranti privi del prescritto titolo di specializzazione. Le disposizioni

La situazione si sta verificando in particolare in provincia di Roma, ma sono valide per tutte le province. L'ufficio Scolastico ha quindi diramato una nota per ricordare alle scuole la sequenza corretta per l'individuazione dell'avente titolo alla supplenza.

Il riferimento normativo è la nota del 27 agosto 2014, in cui si afferma “i Dirigenti Scolastici individuano gli interessati mediante lo scorrimento della graduatoria di riferimento, se trattasi di scuola dell’infanzia e primaria e tramite lo scorrimento incrociato delle graduatorie d’istituto secondo l’ordine prioritario di fascia se trattasi di scuola secondaria di primo grado o di secondo grado con gli stessi criteri adottati al riguardo per la formazione degli elenchi del sostegno, senza la distinzione nelle 4 aree”.

Pertanto – prosegue l'Ufficio Scolastico di Roma – tenuto conto di quanto previsto in materia di formazione degli elenchi di sostegno dall’art. 4 – cc. 3 e 4 – del D.D.G. n. 235 dell’1.4.2014, ossia che “In relazione alla specificità dei titoli valutabili per la graduatoria a esaurimento di strumento musicale nella scuola media e alla conseguente disomogeneità dei punteggi conseguiti in detta graduatoria, rispetto a quelli degli aspiranti inseriti nelle altre graduatorie, anche i docenti di strumento musicale vengono inclusi nell’elenco di sostegno con il punteggio rideterminato sulla base della corrispondente tabella di valutazione utilizzata per il restante personale che confluisce nel medesimo elenco”, sarà necessario provvedere alla compilazione delle graduatorie dei docenti non specializzati per il conferimento di supplenze su posti di sostegno, facendovi confluire il personale presente nelle graduatorie d’Istituto ed anche i docenti di strumento musicale con il punteggio rideterminato sulla base della corrispondente tabella di valutazione utilizzata per il restante personale e quindi privo del punteggio
dei titoli artistici e con la rideterminazione dei titoli di servizio.

La circolare

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia