Supplenze scuola primaria: quante ore di programmazione per docente che accetta spezzone

WhatsApp
Telegram

Supplenze anno scolastico 2022/23: è possibile, sia per scelta personale che perché si è agli ultimi posti in graduatoria e non si formano cattedre intere, che la nomina avvenga su spezzone. Quante saranno in questo caso le ore da dedicare alla programmazione settimanale nella scuola primaria.

E’ l’annuale circolare sulle supplenze, la n. 28597 del 29 luglio 2022 a  dedicare un apposito paragrafo all’attribuzione delle supplenze nella scuola primaria, fornendo puntuali indicazioni in merito alle ore di programmazione previste, ai posti di lingua inglese e ai relativi titoli per potervi accedere, agli incarichi nelle classi in cui si attua la didattica differenziata Montessori, Pizzigoni e Agazzi.
Ore di programmazione

I posti, gli spezzoni orari e i posti part-time da attribuire a supplenza, che residuano dopo le utilizzazioni del personale di ruolo, sono integrati con le ore di programmazione, entro il limite orario massimo previsto dal CCNL, ossia entro il limite di 24 ore: 22 ore di insegnamento + 2 ore di programmazione.

Nello specifico, alle 22 ore di insegnamento si aggiungono: 1 ora di programmazione per ogni 11 ore e 2 ore di programmazione per ogni 22 ore. Conseguentemente, per le supplenze (da GaE e, in subordine, dalle GPS ed eventualmente da GI):

  • da 1 a 11 ore si aggiunge 1 ora di programmazione;
  • da 12 a 22 ore si aggiungono 2 ore di programmazione.

Cosa dice il CCNL

Art. 28

“Nell’ambito del calendario scolastico delle lezioni definito a livello regionale, l’attività di insegnamento si svolge in 25 ore settimanali nella scuola dell’infanzia, in 22 ore settimanali nella scuola elementare e in 18 ore settimanali nelle scuole e istituti d’istruzione secondaria ed artistica, distribuite in non meno di cinque giornate settimanali. Alle 22 ore settimanali di insegnamento stabilite per gli insegnanti elementari, vanno aggiunte 2 ore da dedicare, anche in modo flessibile e su base plurisettimanale, alla programmazione didattica da attuarsi in incontri collegiali dei docenti interessati, in tempi non coincidenti con l’orario delle lezioni. Nell’ambito delle 22 ore d’insegnamento, la quota oraria eventualmente eccedente l’attività frontale e di assistenza alla mensa è destinata, previa programmazione, ad attività di arricchimento dell’offerta formativa e di recupero individualizzato o per gruppi ristretti di alunni con ritardo nei processi di apprendimento, anche con riferimento ad alunni stranieri, in particolare provenienti da Paesi extracomunitari. Nel caso in cui il collegio dei docenti non abbia effettuato tale programmazione o non abbia impegnato totalmente la quota oraria eccedente l’attività frontale e di assistenza alla mensa, tali ore saranno destinate per supplenze in sostituzione di docenti assenti fino ad un massimo di cinque giorni nell’ambito del plesso di servizio.”

Cosa dice la circolare

“I posti, gli spezzoni orari ed i posti part-time che residuino dopo le utilizzazioni del personale di ruolo devono essere integrati con le ore di programmazione da attribuire nei contratti a tempo determinato secondo il seguente criterio ed entro il limite orario massimo previsto dal CCNL. Le ore da considerare per l’adeguamento devono riguardare le sole ore di insegnamento frontale pari a 22 settimanali. A tali ore si aggiungono rispettivamente, 1 ora di programmazione per ogni 11 ore e 2 ore di programmazione per ogni 22 ore. Ne consegue, pertanto, che da 1 a 11 ore si aggiunge un’ora di programmazione, da 12 a 22 ore si aggiungono 2 ore.

Qualora a seguito della copertura totale dell’organico dei posti comuni residuino ore di lingua inglese in quanto non sia stato possibile assegnare le predette ore di insegnamento al personale docente titolare e/o in servizio nella scuola, le ore rimaste disponibili saranno assegnate ad aspiranti presenti nelle graduatorie ad esaurimento e, in subordine, agli aspiranti presenti nelle graduatorie provinciali e nelle graduatorie di istituto in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 13, comma 17,dell’OM 112/2022.

In proposito, in fase di convocazione dalle graduatorie d’istituto di scuola primaria ai fini dell’assegnazione dei posti di lingua inglese, sarà precisato che l’aspirante è convocato per la lingua inglese e, quindi, dovrà essere in possesso di uno dei titoli indicati nel comma 17 dell’articolo 13 dell’ordinanza ministeriale.

Con riguardo alle sezioni di scuola dell’infanzia o nelle classi di scuola primaria che attuano la didattica differenziata Montessori, Pizzigoni e Agazzi, può essere convocato solo il personale in possesso del titolo di specializzazione nella specifica metodologia didattica iscritto negli appositi elenchi prodotti dal sistema informativo per le graduatorie ad esaurimento e, in subordine, il personaleiscritto nelle graduatorie provinciali e nelle graduatorie di istituto.”

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile confrontarsi sul forum di reciproco aiuto

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

SCARICA LA CIRCOLARE delle supplenze

GPS e Supplenze 2022/23: punteggi, domanda preferenze 31 agosto e 30 giugno, sanzioni, scelta scuole [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur