Supplenze. Ritorna “Diritti a scuola”, anche per l’infanzia. Pisicchio “garantire il punteggio”

WhatsApp
Telegram

“Una notizia importante per la scuola pugliese e per i suoi pecari: ritornano i ‘Diritti a scuola’, nati con l’obiettivo di combattere la dispersione scolastica e potenziare le eccellenze”

Lo dichiara il presidente della VI Commissione Scuola e consigliere regionale de La Puglia con Emiliano Alfonso Pisicchio commentando l’attivazione dell’VIII edizione del progetto regionale finanziato dai fondi comunitari e che in via sperimentale sarà anche esteso alle scuole dell’infanzia.

“Da sempre ritengo che i Das siano un progetto da valorizzare ed incentivare, anche ora che la riforma “Buona Scuola” è entrata a regime, nonostante le storture subite dai docenti e dagli alunni della nostra Regione e gli alti tassi di abbandono ancora troppo lontani dai parametri europei”

“Per questo – sottolinea Pisicchio – un plauso va all’assessore all’Istruzione Sebastiano Leo che ha condiviso con noi questo percorso di buone pratiche per la scuola e la società pugliese perché riattivare i Das vuol dire impegnare ben 30 milioni di euro di finanziamenti comunitari nelle intelligenze e nelle professionalità della nostra terra, a beneficio dei nostri talenti. Credo inoltre che i Das siano un progetto in divenire e dunque ben vengano le sperimentazioni anche nella scuola dell’infanzia, perché già da subito vanno create ottime basi nella formazione didattico-educativa dei ragazzi. Allo stesso tempo è interessante la sperimentazione della lingua straniera, competenza necessaria ed imprescindibile per i cittadini del futuro. Utilissima anche la riattivazione dello sportello psicologico previsto per questa edizione”.

“Ora aspettiamo – conclude Pisicchio – che i Das siano al più presto attivati soprattutto con la previsione di garantire il punteggio della scorsa edizione sia per i docenti, sia per il personale Ata perché tale punteggio è indispensabile per aggiornare ciascuna posizione nelle graduatorie provinciali e di istituto”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur