Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze, quando il contratto con messa a disposizione MAD fa guadagnare punteggio

WhatsApp
Telegram
insegnante

Nell’annuale circolare sulle supplenze il Ministero scrive che le domande di messa a disposizione, le cosiddette MAD possano essere utilizzate dai Dirigenti Scolastici all’atto dell’esaurimento della graduatoria di istituto, ivi comprese le graduatorie delle istituzioni scolastiche viciniori.

La condizione è che si utilizzino domande di messa a disposizione inviate dai docenti che non risultino iscritti per l’anno scolastico 2021/22 in alcuna graduatoria provinciale e di istituto e siano state presentate per una provincia da dichiarare espressamente nell’istanza.

Una restrizione che desta molte perplessità, soprattutto perché contenute in una nota e non in una normativa di rango superiore. Inoltre l’esperienza dello scorso anno scolastico ci insegna che a novembre il Ministero ha dovuto derogare a questa stessa clausola compresa anche lo scorso anno scolastico nella circolare sulle supplenze, per permettere ai Dirigenti Scolastici di reperire in breve tempo i docenti con i titoli adatti alla supplenza da coprire.

Avverrà lo stesso anche quest’anno? In teoria la risposta dovrebbe essere negativa, grazie al “fortino” di 60.000 immissioni in ruolo disposte e agli elenchi di GaE e GPS per supplenze, ma la situazione reale potrà essere valutata solo nelle prossime settimane.

Supplenze 2021/22: esaurite le graduatorie, valgono solo MAD di docenti non inseriti in GPS o GaE

Supplenze: quando il contratto stipulato con contratto di messa a disposizione porta punteggio

L’indicazione è contenuta nella  nota del 22 luglio 2020 

“2) il servizio prestato nel corso degli anni senza titolo di studio di accesso è valido ai fini della valutazione del servizio se e solo se il suddetto titolo di accesso è in possesso dell’aspirante al momento di presentazione della domanda;

3) come eccezione rispetto al punto 2, per quanto concerne la GPS di seconda fascia di infanzia e primaria, ai sensi della tabella A/2 e al fine di graduare gli aspiranti, il servizio prestato su posto comune o di sostegno (senza ovviamente il prescritto titolo di abilitazione) dagli studenti in Scienze della formazione primaria è valutabile per la relativa graduatoria, come specifico e aspecifico a seconda del grado, esclusivamente per le relative graduatorie di infanzia e primaria;

4) per le GPS di I fascia, riservate agli aspiranti abilitati, non è dichiarabile il servizio prestato durante la frequenza dei percorsi cui è attribuito il punteggio aggiuntivo di cui al punto A.2 delle rispettive tabelle A/1 e A/3 né sulle GPS relative al sostegno (in quanto il relativo punteggio aggiuntivo è valutato integralmente). I predetti aspiranti, qualora abbiano svolto durante la frequenza dei predetti corsi servizio su altre classi di concorso o posti comuni cui abbiano titolo, non ricomprese nel percorso di abilitazione, ovvero sul sostegno per grado diverso (ad esempio, docente abilitato TFA su secondaria di secondo grado che abbia svolto servizio sul sostegno sul primo grado, o docente di primaria che durante la LM 85-bis abbia svolto supplenze sulla secondaria), possono dichiararlo nelle relative graduatorie.”

La consulenza

Per consulenze è possibile scrivere a [email protected]
Non è assicurata la risposta individuale, ma la trattazione di temi generali nei tag Supplenze, Immissioni in ruolo, Concorso infanzia e primaria, concorso secondaria

Supplenze docenti, calcoliamo i punteggi delle GPS: due spezzoni classi di concorso diverse fino al 30 giugno

Supplenze, docente che ha avuto spezzone ha la precedenza per completare orario con nuove disponibilità. ISTRUZIONI

Supplenze, quali al 31 agosto e quali al 30 giugno. Quando si scorrono le GPS e quando si passa alle graduatorie di istituto

Supplenze 2021/22, nuovo modello convocazioni da graduatorie di istituto. Il link per rispondere

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur