Supplenze prima fascia GPS 2021, docenti inseriti con riserva: contratto con clausola di risoluzione

Stampa

Gli aspiranti inseriti con riserva nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS), in virtù di provvedimenti cautelari, avranno attribuito l’eventuale incarico a tempo determinato, al 30/06 o al 31/08, con contratto contenente apposita clausola risolutiva, in caso di esito negativo del contenzioso. Le info utili

Circolare supplenze e assunzioni straordinarie

Ricordiamo che il Ministero dell’Istruzione, con la circolare n. 25089/2021, ha fornito indicazioni sulla partecipazione alla procedura straordinaria di assunzione in ruolo dei docenti inseriti nella I fascia delle GPS e relativi elenchi aggiuntivi (procedura prevista dall’articolo 59, comma 4, del DL n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021) e sull’attribuzione degli incarichi a tempo determinato – al 30/06 e al 31/08 – da GaE e GPS prima e seconda fascia a.s. 2021/22.

La procedura di attribuzione delle supplenze (come quella straordinaria di assunzione) si svolgerà in modalità telematica e gli aspiranti presenteranno le relative domande, tramite Istanze Online, dal 10 al 21 agosto 2021.

Evidenziamo che la domanda telematica è una soltanto sia per chi partecipa esclusivamente per le supplenze, sia per chi partecipa per le supplenze e la procedura straordinaria di immissione in ruolo (fermo restando il possesso dei requisiti richiesti). Sarà poi il sistema ad articolare le due operazioni (assunzioni straordinarie e attribuzione supplenze) in due distinte fasi:

  1. prima incarichi a tempo determinato dalla I fascia delle GPS ed elenchi aggiuntivi finalizzati all’immissione in ruolo;
  2. successivamente incarichi di supplenza da GaE e GPS.

Guida per immagini presentazione domanda

Docenti inseriti in prima fascia GPS con riserva

La circolare n. 25089/2021 fornisce specifiche indicazioni agli Uffici scolastici relativamente ai docenti inseriti con riserva nella I fascia delle GPS e nelle corrispondenti graduatorie di istituto di II fascia, in modo da gestire correttamente l’eventuale attribuzione dell’incarico di supplenza e l’esito del contezioso in essere.

Nella prima fascia delle GPS e nella corrispondente seconda fascia delle graduatorie di istituto (leggiamo nella circolare), in virtù  di provvedimenti cautelari della magistratura amministrativa, sono tuttora presenti aspiranti privi di titolo riconosciuto quale abilitante. Al riguardo, il Ministero fornisce le seguenti indicazioni:

  1. l’efficacia dell’inserimento con riserva va mantenuta nel caso in cui il relativo giudizio non risulti definito da sentenza ovvero nel caso di eventuali provvedimenti giurisdizionali favorevoli all’aspirante;
  2. in caso di sentenza di merito (per ciascuno degli interessati) che non riconosca come abilitante il titolo posseduto, gli Uffici procedono all’esclusione degli interessati dalla I fascia delle GPS e dalla II delle GI (graduatorie di istituto) e al contestuale inserimento nella II fascia delle GPS e nella III delle GI, fermo restando il possesso del relativo titolo di studio previsto;
  3. per chi mantiene la riserva (punto 1), l’eventuale contratto a tempo determinato (per supplenza sia da GPS che da GI) dovrà contenere un’apposita clausola risolutiva espressa, condizionata alla definizione del giudizio in termini favorevoli all’Amministrazione. In sostanza, in caso di esito del contenzioso negativo per l’aspirante e favorevole all’Amministrazione, il contratto sarà risolto.

Alcuni Uffici Scolastici stanno provvedendo in questi giorni, prima della ripubblicazione delle GPS, a rivedere le posizioni e sistemare le situazioni già chiarite dalle sentenze di merito, ma ci sono ancora vari ricorsi pendenti.

Assunzioni da GPS e supplenze: requisiti, domanda dal 10 agosto, preferenze [LO SPECIALE]

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione