Supplenze posto comune e sostegno a titolo definitivo: da quali graduatorie. Nomine sostituzione vicari fino ad avente diritto, priorità in III fascia GI

WhatsApp
Telegram

Una scheda sul conferimento delle supplenze, alla luce della recente nota Miur del 10 settembre. Le nomine per coprire le assenze dei collaboratori nominati dai Dirigenti sono fino ad avente diritto. Priorità in III fascia per abilitati.

Una scheda sul conferimento delle supplenze, alla luce della recente nota Miur del 10 settembre. Le nomine per coprire le assenze dei collaboratori nominati dai Dirigenti sono fino ad avente diritto. Priorità in III fascia per abilitati.

Posto comune 

Possono essere assegnate supplenze con data certa e quindi a titolo definitivo dalla I e II fascia scorrendo le relative graduatorie. Pertanto si può in tal senso convocare fino all'ultimo candidato attualmente inserito in II fascia, nel caso si esaurisse la I fascia.
Nel caso si esaurissero anche gli elenchi di II fascia, la supplenza deve essere invece assegnata fino ad avente diritto. Pertanto se si comincia a scorrere la III fascia di istituto, esaurite I e II, si rimane in attesa degli elenchi aggiuntivi di II fascia.

Posto di sostegno

Possono essere assegnate supplenze con data certa e quindi a titolo definitivo dalla I fascia. Se le scuole già visualizzano gli elenchi aggiuntivi  della suddetta fascia,  li utilizzeranno sempre con supplenza a titolo definitivo prima di passare eventualmente alla II fascia. Se invece tali elenchi non sono ancora utilizzabili,  la nomina dalla II fascia , esaurita la I, deve essere assegnata fino ad avente diritto in attesa appunto dell'elenco aggiuntivo di I fascia.

Nomina per coprire assenza collaboratori nominati dai dirigenti

Fino allo scorso anno l'esonero o il semi esonero del collaboratore nominato dal ds era un posto disponibile fino al 30.6 che veniva assegnato dalle GAE perché posto resosi disponibile entro il 31.12 e superiore alle 6 ore. Quest'anno non è più possibile operare così a seguito dell'art. 1 comma 329 della legge di stabilità 2015 che dispone l'abrogazione dell'art. 459 del testo unico di cui al d.lgs. n. 297/1994, relativo all'esonero e semiesonero dal servizio per uno tra i collaboratori del dirigente scolastico, con decorrenza 01/09/2015,  Tali posti, da subito attivabili, saranno compresi nel fabbisogno dell'organico dell'autonomia che verrà successivamente assegnato (fase C).

Ne consegue che il posto o lo spezzone orario lasciato libero dal docente esonerato o in  semi esonero è di competenza del dirigente scolastico della scuola dove si verifica la disponibilità e dovrà essere coperto con nomina fino all'avente diritto. Ne abbiamo parlato nella scheda Esoneri vicari. Le supplenze vanno fino all'avente diritto, per infanzia sono annuali. Vediamo perché

Priorità abilitati in III fascia delle graduatorie di istiuto

In assoluta anteprima ne avevamo parlato ieri in Graduatorie di istituto: priorità in III fascia visualizzabile solo alla scuola capofila. Come intervenire

Anche la FLC CGIL oggi conferma la nostra indicazione "Per chi ha acquisito l'abilitazione vale fin da ora la priorità in III fascia attraverso l'acquisizione delle dichiarazioni effettuate su istanze online o anche con comunicazione diretta alle scuole."

La nota però non affronta il problema, limitandosi ad affermare che devono essere conferite fino all'avente diritto le supplenze che si riferiscono a istituzioni scolastiche oggetto di dimensionamento e quelle da attribuire utilizzando i futuri elenchi aggiuntivi alle II fasce e le graduatorie di III fascia di posti comuni e di sostegno, in attesa della ripubblicazione delle graduatorie secondo la tempistica della nota Miur 27 agosto 2015

Graduatorie di istituto: quali supplenze vanno conferite al 30 giugno e quali fino ad avente diritto. Chiarimenti Miur

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO