Supplenze, posso inviare domanda di messa a disposizione anche per classi di concorso per cui non ho titolo?

Stampa

Supplenze: numerosi aspiranti, “ingabbiati” in classi di concorso da cui non riescono ad avere un incarico, sono disponibili a spostarsi anche in altre province. Come viene valutato nelle GPS Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze, l’eventuale servizio svolto senza titolo?

Io sono in possesso della laurea magistrale in ingegneria civile LM-23, dei 24 CFU per l’insegnamento e sono iscritto alle GPS per le classi di concorso A-37,A-47,A-60 e B-14 della provincia di Treviso.  In altra provincia  vedo un annuncio che un Istituto Comprensivo Statale cerca un laureato in materie scientifiche (anche in ingegneria civile) per una supplenza in Matematica per la scuola superiore di I grado. Questa materia fa riferimento alla classe di concorso A-28 (Matematica e Scienze nelle scuole superiori di I grado) per la quale il mio titolo di studio (LM-23) non da accesso. Se dovessi prendere servizio, tale servizio mi consentirebbe di ottenere del punteggio per le graduatorie o sarebbe valido solo per la retribuzione economica?

Sono a conoscenza del fatto che in molte scuole primarie, attraverso le MAD, per via di gravi carenze di organico, vengono assunti per delle brevi supplenze anche insegnanti che non possiedono i requisiti necessari (laurea in scienze della formazione primaria). Le supplenze ottenute in questo modo fanno comunque punteggio per avanzare nella propria graduatoria, anche se non si riferiscono alla scuola secondaria?

Il chiarimento è già stato dato dal Ministero con la nota del 22 luglio

“il servizio prestato nel corso degli anni senza titolo di studio di accesso è valido ai fini della valutazione del servizio se e solo se il suddetto titolo di accesso è in possesso dell’aspirante al momento di presentazione della domanda;

3) come eccezione rispetto al punto 2, per quanto concerne la GPS di seconda fascia di infanzia e primaria, ai sensi della tabella A/2 e al fine di graduare gli aspiranti, il servizio prestato su posto comune o di sostegno (senza ovviamente il prescritto titolo di abilitazione) dagli studenti in Scienze della formazione primaria è valutabile per la relativa graduatoria, come specifico e aspecifico a seconda del grado, esclusivamente per le relative graduatorie di infanzia e primaria”

E dunque è chiaro che se ho svolto servizio nella scuola primaria con laurea in Giurisprudenza e, ad oggi, non ho titolo per inserirmi nella scuola primaria, non posso far valere quel servizio.

Il servizio è comunque valido ai fini economici.

GPS graduatorie provinciali e di istituto supplenze, FAQ e note per valutazione corretta titoli di servizio e culturali [GUIDA]

Stampa

Eurosofia: 5 nuovi preziosi webinar formativi gratuiti per i concorsi scuola e sul nuovo Pei. Non perderteli. Registrati ora