ATA: sblocco supplenze da graduatorie permanenti. Mobilità da province prossimo luglio

WhatsApp
Telegram

Questo il risultato ottenuto oggi dai sindacati in un incontro con i rappresentanti del Miur. 

Questo il risultato ottenuto oggi dai sindacati in un incontro con i rappresentanti del Miur. 

In pratica, in deroga alla circolare ministeriale che prevede di assegnare le supplenze fino all'avente diritto, ai sensi dell'art. 40, si assegneranno, invece, supplenze annuali (quelle fino al 30 giugno) scorrendo le graduatorie permanenti, in attesa di sbloccare i posti attualmente congelati dalla Funzione pubblica, così come previsto dalla legge di Stabilità. 

In questa maniera, sono salvaguardati anche coloro che si avvalgono dell'art. 59 del CCNL che, viceversa si sarebbero visto rifiutare la supplenza annuale. 

Tale risultato è scaturito dal fatto che la mobilità del personale delle province si attuerà in due fasi, una a marzo e una a luglio. 

Sembra che per il comparto scuola sia stato concordato tra Miur e Funzione Pubblica che i passaggi non avvengano prima del mese di luglio. In conseguenza di ciò, le supplenze potranno tornare ad essere conferite dalle graduatorie permanenti. 

In un primo tempo tutti i contratti saranno stipulati al 30 giugno. Nel corso dell'anno scolastico, verificata l'effettiva consistenza della mobilità in entrata dalle Province, i contratti di supplenza potranno essere prorogati al 31 agosto. 

Il lavoro dei sindacati non termina certo con questo risultato, ci sono ancora le immissioni in ruolo, quei 6243 per i quali è stata chiesta l'autorizzazione a Funzione Pubblica e MEF, ad oggi bloccati. 

A questo punto il Ministero dovrà emanare una nota integrativa a quella del 10 agosto.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur