Supplenze personale ATA: indicazioni operative

di Patrizia Del Pidio
ipsef

Per quel che riguarda le supplenze brevi del personale Ata, il MIUR ha fornito indicazioni operative per le supplenze anche se tali indicazioni riguardano soltanto le supplenze per periodi non superiori ai 7 giorni.

Per quel che riguarda le supplenze brevi del personale Ata, il MIUR ha fornito indicazioni operative per le supplenze anche se tali indicazioni riguardano soltanto le supplenze per periodi non superiori ai 7 giorni.

Quello che molte segreterie non hanno compreso delle indicazioni fornite è se la supplenza va conferita per i giorni eccedenti i 7 giorni o tenendo conto dell’intero periodo di assenza del collaboratore scolastico.




L’interpretazione della Circolare Ministeriale è chiara: un supplente del collaboratore scolastico non può essere nominato nei primi 7 giorni di assenza e ne consegue che per assenze superiori ai 7 giorni la nomina non può, in ogni caso, decorrere dal primo giorno di assenza. Se il legislatore avesse voluto diversamente non ci sarebbe stato accenno ai primi 7 giorni ma si sarebbe stabilito che le nomine potessero avvenire soltanto per assenze superiori ai 7 giorni. Nella disposizione invece, è stabilito chiaramente che i primi 7 giorni di assenza siano coperti ricorrendo al personale interno con le ore eccedenti, che precedentemente alla norma in oggetto era previste soltanto per il personale docente e non per i collaboratori scolastici.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione