Supplenze: per le assenze brevi i docenti interni non hanno nessuna priorità

di redazione
ipsef

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Riposi per il padre e astensione obbligatoria della madre – supplenza breve graduatorie di terza fascia. Chiarimenti

Giuseppe – Salve,  sono un dipendente privato con due figli di 5 anni e 2 mesi (compiuti il 15 novembre). Per il piccolino sto usufruendo di 2 ore di allattamento in quanto mia moglie è disoccupata. Il 16 novembre mia moglie è stata contattata per una supplenza di due settimane (graduatorie d’istituto terza fascia) presso un Istituto di Scuola Secondaria di primo grado. Si è presentata presso la scuola per accettare l’incarico ed ha comunicato di essere in astensione obbligatoria presentando opportuno modulo di richiesta e certificato di nascita del bambino. Vorrei sapere se il contratto a tempo determinato stipulato scadrà a fine supplenza a fine novembre o l’indennità di maternità sarà automaticamente prorogata fino al compimento del terzo mese del bambino. Inoltre, ho letto sul sito INPS che l’allattamento del padre lavoratore non è compatibile con l’astensione obbligatoria della madre, è necessario fare qualche comunicazione particolare al mio datore di lavoro, all’INPS e/o alla scuola? Un sentito ringraziamento per la gentile collaborazione.

Completamento orario. Chiarimenti

Maria – Salve ,potrebbe chiarire un mio dubbio? Ho accettato una cattedra su sostegno 12 ore con chiamata Usp  da Gae, in una scuola primaria. Nella stessa scuola dovranno chiamare dalle GI per una supplenza per maternità, sempre su sostegno. È possibile che questa cattedra venga spezzata e così io possa completare il mio orario? A scuola dicono che non è possibile perché un incarico è su posto vacante e l’altro su una maternità. Grazie.

Supplenze: per le assenze brevi i docenti interni non hanno nessuna priorità

Mariarosaria – Buonasera, ho controllato nelle vostre faq ma non sono riuscita a trovare risposta al mio quesito. Ho una supplenza di 2 ore fino al 30 giugno 2017, nella stessa scuola e per la stessa classe di concorso, un docente di ruolo si è messo in malattia per un periodo di 30 giorni. Ho diritto io al completamento oppure il Dirigente Scolastico deve convocare nel caso, qualcuno prima di me si fosse liberato in questo frattempo? Grazie.

Supplenze. Procedura per attribuire spezzone di tre ore

Se le 3 ore, che erano inizialmente, ore di completamento per il docente in malattia, e quindi attribuiti ad una docente mediante supplenza breve tramite scorrimento delle G.I. di prima fascia, nell’ambito della rimodulazione delle scuole in Ambiti Territoriali da parte del CSA, diventassero non più ore di completamento, bensì, spezzoni di cattedra fino al 30/06, l’Istituto in questione allo scadere del contratto per malattia già attribuito, sarebbe tenuto a:

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione