Supplenze per il ruolo da GPS: “bruciati” i posti accantonati per il concorso ordinario che rischiano di rimanere comunque vuoti

Stampa

Supplenze da GPS prima fascia ed elenco aggiuntivo finalizzate al ruolo: gli Uffici Scolastici stanno completando la procedura di attribuzione degli incarichi in base al dm 242/2021, che ha reso operative le disposizioni dell’art. 59 comma 4 del DL 73/2021 noto come Decreto Sostegni bis.

Tanti i ruoli sul sostegno, ma forse avrebbero potuto essere di più

A colpo d’occhio, non ci sono dubbi. Le anticipazioni sono state corrette: il numero maggiore di supplenze riguarda i posti di sostegno, in particolare primaria e secondaria primo grado.

Poche invece le assunzioni per posti comuni, soprattutto per il vincolo delle tre annualità di servizio svolte esclusivamente nella scuola statale su posto comune negli ultimi dieci anni. Ma non mancano anche i casi di posti rimasti vuoti perchè nessun docente ha presentato domanda.

Supplenze per il ruolo: ecco le nomine da GPS prima fascia ed elenco aggiuntivo

Posti sostegno accantonati per il concorso ordinario

La procedura di assunzione finalizzata al ruolo da GPS prima fascia ed elenco aggiuntivo è stata resa possibile dal Decreto Sostegni bis, che ha previsto anche il contestuale accantonamento dei posti per il concorso ordinario ancora non svolto (DD n. 499 del 21 aprile, con domanda di partecipazione inviata entro il 31 luglio 2020).

Non sappiamo ancora quando si svolgerà il concorso ordinario, nel frattempo però i docenti specializzati manifestano malcontento

Per quanto riguarda il sostegno (almeno in alcune regioni) l’accantonamento dei posti per il concorso ordinario è assurdo, perché coloro che si sono iscritti al concorso ordinario o sono entrati in ruolo da straordinario o hanno ora la possibilità di entrare in ruolo da GPS, coloro che sono negli elenchi aggiuntivi non possono accedere al concorso ordinario perché l’anno scorso non avevano i requisiti per accedere. Nella mia regione per il concorso ordinario ci saranno ZERO candidati a fronte di una ventina di posti accantonati. Ridicolo. Che almeno riaprano i termini per iscriversi al concorso! Che diano la possibilità ai colleghi nell’elenco aggiuntivo di accedervi!

e ancora

Sulla base delle ultime pubblicazioni sul sito dell’USP di Genova riguardante la graduatoria ADEE si rende noto che solo 47 posti sono stati resi disponibili nella provincia di Genova per la proposta di stipula del contratto a T.D. secondo l’art. 59, comma 4 decreto legge 25-5-21, n.73;
VISTO che nella graduatoria ADEE sono presenti 106 specializzati, 73 nella prima fascia, 33 negli elenchi aggiuntivi prima fascia e CONSIDERATO che a questi bisogna sottrarre il numero di persone nominate in ruolo in seguito a vecchi concorsi e i 47 posti nominati secondo il succitato decreto , è chiaro come nella ADEE restano all’incirca 32 posti per lo più specializzati a luglio 2021.
Inoltre si tiene presente che, gli stessi 47 posti, sono gli stessi che l’anno scorso hanno potuto iscriversi al concorso ordinario perché avevano i requisiti nell’anno 2020 non possiamo partecipare al concorso e, pertanto mi sembra ovvio che, se mai verrà fatto, parteciperanno pochissime persone a fronte dei 170 posti accantonati.
Perché accantonare 170 posti se si sa che potranno partecipare al concorso ordinario pochissime persone?
Perché rendere disponibili 47 posti e lasciare fuori noi SPECIALIZZATI a luglio 2021 ?

Stampa

Eurosofia avvia il nuovo ciclo formativo: “Coding e pensiero computazionale per la scuola del primo ciclo”