Supplenze: modello di delega docenti e Ata. FAQ

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Supplenze a.s. 2019/20: nei prossimi giorni gli Uffici Scolastici convocheranno dalle Graduatorie ad esaurimento; a seguire le nomine da graduatorie di istituto, unificate o per singola scuola. 

Se non si può essere presenti alle convocazioni per l’assegnazione di supplenza è necessario presentare la delega. L’assenza è considerata rinuncia all’incarico. Il modello proposto è personalizzabile.

Incarichi a tempo determinato: il regolamento delle supplenze

Art. 3 comma 2 del Regolamento delle supplenze  ” Hanno titolo a conseguire le supplenze mediante l’accettazione scritta della relativa proposta di assunzione gli aspiranti, utilmente collocati in graduatoria, presenti alla convocazione, personalmente o tramite persona munita di specifica delega, e gli aspiranti che abbiano fatto pervenire, nei tempi previsti, delega preventiva di accettazione al dirigente responsabile delle operazioni in questione . Non hanno titolo a conseguire le supplenze gli aspiranti che non siano presenti alla convocazione e che non si siano giovati di alcuna delle tipologie di delega sopra specificate .”

La delega può essere rivolta

  • a persona specifica di fiducia
  • al Dirigente responsabile delle operazioni

N. B. La delega presentata è valida per tutta la durata delle operazioni (sia per la fase di competenza dell’Ufficio Scolastico che successiva fase di competenza delle scuole polo)

Se la delega è rivolta a persona di fiducia il delegato dovrà essere munito oltre che di un proprio valido documento di riconoscimento anche di copia di un documento di riconoscimento del delegante.

Se rivolta al Dirigente responsabile delle operazioni la delega deve solitamente pervenire all’Ufficio Scolastico qualche giorno prima delle operazioni di nomina per le supplenze.

La delega può essere inviata anche con Posta Certificata (accertarsi che la procedura sia accettata dall’Ufficio Scolastico di riferimento).

Solitamente, quando si delega una persona di propria fiducia, la delega non deve essere spedita, ma il delegato si deve presentare il giorno previsto per la convocazione, con un documento sia del delegato che del delegante (è bene informarsi sulla singola procedura utilizzata dall’Ufficio Scolastico).

Nell’eventualità che la competenza alle convocazioni dal 1° settembre passi dagli Uffici Scolastici ai dirigenti delle scuole appositamente individuate sul territorio (scuole polo), non bisogna inviare nuovamente la delega, o se la si invia dopo il 1° settembre la si fa pervenire direttamente al Dirigente della scuola polo.

La nomina conferita tramite delega ha lo stesso valore di quella accettata di persona (pertanto non vi si può rinunciare senza incorrere nelle sanzioni, o vi si può rinunciare solo nei casi previsti dalla normativa)

Ricordiamo inoltre la sanzione prevista in caso di mancata assunzione di servizio su incarico conferito su delega

art. 8 comma 1 punto 2 del Regolamento delle supplenze:
” la mancata assunzione di servizio dopo l’accettazione, attuatasi anche tramite la presentazione di delega, comporta la perdita della possibilità di conseguire supplenze, sia sulla base delle graduatorie ad esaurimento che di quelle di circolo e di istituto, per il medesimo insegnamento”

n. b. Qualche Ufficio Scolastico permette di inserire delle indicazioni di massima sulle sedi di preferenza, in altri la delega è applicata in relazione a:

a) rilevanza economica del contratto;
b) sede più vicina alla residenza
e) graduatorie di insegnamento preferenziali.

In altri ancora è possibile scegliere l’ordine di priorità di questi fattori.

La mancata presenza viene generalmente identificata come rinuncia.

La delega è valida per un solo anno scolastico, pertanto anche se già prodotta negli anni precedenti, essa va ripetuta.

FAQ

Quanto tempo dopo il conferimento della nomina con delega è necessario assumere servizio?

La delega ha lo stesso valore della nomina conferita in presenza.
Pertanto se la nomina è conferita prima del 31 agosto, è possibile prendere contatto e recarsi presso la scuola di servizio il 2 settembre.
Per una nomina dopo il 1° settembre occorre prendere servizio in maniera tempestiva, facendosi assegnare nel caso dalla scuola il tempo di 24 ore previsto per un eventuale spostamento.

In caso di delega all’Ufficio Scolastico come è possibile conoscere se e quale sede è stata assegnata nella fase delle convocazioni?

Molti Uffici Scolastici, dopo le nomine, pubblicano i file relativi alle convocazioni, con nominativi e sedi scelte sul proprio sito Internet. In mancanza di questa comunicazione è necessario contattare direttamente l’Ufficio Scolastico e di seguito la scuola nella quale si dovrà assumere servizio

Gli Uffici Scolastici predispongono di solito un apposito modello di delega. Qualora non disponibile, è possibile utilizzare il nostro modello

Scarica il modello di delega docenti (personalizzabile) per l’a.s. in corso

Scarica il modello personale Ata

Il Miur richiamerà le disposizioni inserite nel regolamento delle supplenze tramite l’annuale circolare, attesa per questa settimana.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione