Supplenze, mad sostegno: quando scavalca le graduatorie

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un docente ci racconta che una scuola ha attribuito una supplenza su sostegno nella scuola secondaria di I grado a docente laureato in psicologia e senza titolo di specializzazione prima di aver concluso lo scorrimento delle graduatorie.

Ordine attribuzione supplenze su sostegno

Le supplenze su sostegno vengono attribuite nel seguente ordine:

  1. docenti specializzati degli elenchi delle GaE;
  2. docenti specializzati degli elenchi delle graduatorie di istituto della scuola in cui si verifica la disponibilità;
  3. docenti specializzati degli elenchi delle graduatorie di istituto delle scuole viciniori;
  4. docenti specializzati da domanda di messa a disposizione;
  5. docenti non specializzati delle graduatorie di istituto.

La domanda di messa a disposizione da parte di docente che non ha titolo per il sostegno non può quindi in alcun modo interrompere tale iter.

Tra l’altro va sottolineato che la domanda di messa a disposizione per il sostegno può essere presentata esclusivamente dai docenti che non risultino iscritti per posti di sostegno in alcuna graduatoria di istituto e per una provincia da dichiarare espressamente nell’istanza e, qualora pervengano più istanze, i dirigenti scolastici daranno precedenza ai docenti abilitati.

Le segreterie scolastiche devono essere molte attente nell’attribuzione delle supplenze, per evitare che docenti che hanno titolo alla supplenza per effetto dell’inserimento in graduatoria siano costretti a ricorrere.

Supplenze sostegno, graduatorie incrociate. Come funzionano

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione