Supplenze Lombardia, quanti posti vacanti per docenti e ATA

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il personale scolastico è ancora carente, in termini numerici, negli Istituti di istruzione della Lombardia.

A scattare la prima fotografia della scuola, alla vigilia dell’avvio dell’anno didattico, è stata la Flc-Cgil regionale.

Un po’ di numeri

Secondo il sindacato, su 1.142 istituti scolastici, 329 scuole sono ancora senza un Dirigente Scolastico, mentre in 485 manca la figura del Direttore dei Servizi Amministrativi. 

Carenze si registrano da parte della Flc Cgil lombarda anche fra il personale docente: 15.000 i posti vacanti, senza docenti titolari. Le stabilizzazioni autorizzate erano 14.900, ma ne sono state effettuate circa 7.000, cioè meno della metà.

Male anche sul fronte sostegno e Ata

La Cgil punta il dito anche sul concorso 2018 per docenti, ancora in corso per molte discipline prove e graduatorie non pubblicate, causa dimissioni (per motivi vari) delle Commissioni, assenza di Commissari, mancanza di titolari delle discipline. E lamenta anche l’assenza di candidati e graduatorie esaurite per mancanza di attivazione da parte del Ministero dei corsi abilitanti e dei corsi di specializzazioni per l’insegnamento di sostegno per alunni disabili.

Infine, l’attenzione è riposta sui posti stabili vacanti di sostegno e sul personale Ata. Nel primo caso su un fabbisogno di 5.000 cattedre sono stati nominati in ruolo solo 142 docenti. Nel secondo caso, su 3.000 posti vacanti (oltre ai 500 su richiesta sindacale) ne saranno stabilizzati solo 1.595, circa la metà.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione