Supplenze, i docenti nominati su cattedre “fantasma” a Napoli chiedono chiarimenti

Stampa

Supplenze anno scolastico 2021/22: è accaduto anche questo. Alcuni docenti hanno ricevuto la nomina che, di fatto, si sono rilevate “fantasma”. Si tratta di disponibilità che per errore sono state inserite a sistema e che sono state assegnate ma che nel frattempo sono state utilizzate per le operazioni precedenti o hanno subito una modifica in organico.

La redazione di Orizzonte Scuola ha ricevuto delle segnalazioni da parte dei docenti della provincia di Napoli. Non sappiamo se nel frattempo i docenti avranno ricevuto una risposta, ci auguriamo di sì.

“Siamo un gruppo di docenti nominati dall’USP Napoli (chi su cattedra interna, chi su cattedra esterna, chi su spezzone) ritrovatisi senza contratto il giorno della presa di servizio, in quanto nominati su cattedre non realmente disponibili.

In seguito a numerosi reclami inoltrati da ciascuno allo stesso AT, non ci è ancora pervenuta alcuna risposta e, oltre tutto, risulta impossibile comunicare con loro (sia via mail/pec o al telefono) quanto meno per sapere se la propria segnalazione sia stata o meno presa in carico e per conoscere i tempi stimati per la risoluzione. Ma ad oggi l’USP non ha pubblicato neanche un avviso per aggiornarci della situazione.

Intanto, le cattedre che ci spettavano di diritto, vista la nostra posizione in graduatoria, a causa di tali errori, sono state assegnate ad altri. Inoltre, chi ha preso servizio su una cattedra “fantasma”, sta rinunciando a convocazioni dalle GI, da parte delle proprie scuole di preferenza, al fine di non incorrere nelle sanzioni previste dalla nuova normativa.

I nostri rispettivi sindacati parlano di una mole consistente di errori da correggere, per cui ci chiediamo per quale motivo, visto che già all’indomani delle errate nomine erano state inviate centinaia di segnalazioni, non si sia deciso tempestivamente di ritirare tali nomine, al fine di avviare una nuova procedura corretta, anziché accomodare manualmente il tutto.

Pertanto, CHIEDIAMO

All’USP di aggiornarci immediatamente sulla situazione, riguardo alle modalità e ai tempi di risoluzione (magari pubblicando una bozza di rettifica, in cui ciascuno possa ritrovarsi) unitamente a disposizioni per DS e docenti in merito a prese di servizio, svolgimento mansioni e decorrenza giuridica ed economica degli eventuali nuovi contratti.

In caso di una mancata risposta da parte loro, non esiteremo ad adire le vie legali per far valere i nostri sacrosanti diritti.

Firmato

I docenti nominati su cattedre mancanti”

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur