Supplenze GPS, Uil Scuola Lazio chiede che le nomine siano effettuate in presenza in scuole polo

WhatsApp
Telegram

Il Segretario generale della Uil Scuola Lazio, Saverio Pantuso, scrive all’USR Lazio per mostrare “la nostra preoccupazione riguardo alle fasi relative alla corretta valutazione di titoli/servizi ed alle operazioni di nomina degli aspiranti candidati” in riferimento alle GPS 2022/23, 2023/24.

“Ancor prima della pubblicazione dell’O.M. di aggiornamento GPS, avevamo chiesto la revisione di punteggi e servizi segnalati come irregolari, al fine di prevenire caos nelle scuole ed inevitabili ricorsi, senza aver ricevuto, tuttavia, alcun riscontro”, scrive il sindacato.

“Avevamo, inoltre, segnalato allo stesso MI la necessità che la procedura online seguisse più fasi, dall’assegnazione delle supplenze su piattaforma nazionale fino ad una o più fasi di verifica da parte degli Uffici scolastici regionali per le dovute modifiche prima di rendere definitivi gli incarichi, magari attraverso la convocazione degli interessati” aggiunge.

E conclude: “appurata e verificata la fallacia della procedura informatizzata finora utilizzata per il conferimento degli incarichi di supplenza, siamo a chiedere che le relative operazioni vengano effettuate in presenza presso scuole polo ad hoc individuate.
Tale richiesta potrebbe apparire come un “ritorno al passato” ma, in realtà consentirebbe di gestire molto più agevolmente e da vicino tutte le operazioni di nomina, dalla verifica contestuale di eventuali errori di punteggio e posizione alla scelta delle sedi disponibili”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur