Supplenze GPS: studenti SFP sono insegnanti a tutti gli effetti ma le scuole dovranno anche favorire diritto allo studio NOTA Ministero

Nota 1565 del 9 settembre 2020. Chiarimenti per gli studenti iscritti ai corsi di laurea in Scienze della Formazione Primaria e docenti iscritti ai corsi di Specializzazione sul Sostegno. Tirocini e contratti a tempo determinato.

La novità di quest’anno per gli studenti di Scienze della Formazione Primaria riguarda le nuove Graduatorie provinciali per le supplenze di II fascia e le graduatorie di istituto di III fascia, costituite, per infanzia e primaria, da aspiranti iscritti ai corsi di Laurea in SFP. Più che di novità, specifica la nota, si tratta di una disposizione che ha organizzato quanto già avveniva negli anni scolastici precedenti, segnatamente in alcune regioni nelle quali le istituzioni scolastiche ricorrevano alle cosiddette MAD anche nel settore dell’infanzia e della primaria.

Gli studenti in SFP – sottolinea la nota ministeriale – che abbiano un contratto a tempo determinato sono, a tutti gli effetti, sottoposti contemporaneamente agli obblighi formativi previsti dal percorso di studi e agli obblighi concernenti la professione docente.

Quindi per chi ha un contratto di supplenza si tratta di ottemperare a un duplice dovere; alle istituzioni scolastiche, d’altronde, spetta di operare con quel buon senso organizzativo, in grado di contemperare le esigenze di buon andamento del servizio (a maggior ragione, trattandosi di attività di insegnamento) con il diritto allo studio.

NOTA MInistero

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia