Supplenze GPS: docenti sostegno specializzati senza incarico, balletto di insegnanti per gli errori. Uil chiede accesso agli atti algoritmo

WhatsApp
Telegram

“Anche per l’anno scolastico 2022/2023, il conferimento degli incarichi di supplenza da GPS si caratterizza per gli errori eclatanti, le assegnazioni “fantasma” e una generale approssimazione delle procedure di nomina. L’algoritmo utilizzato dal Ministero ha generato e continua a generare evidenti discrasie a danno di tutto il personale scolastico e conseguentemente degli alunni”: così la Uil Scuola denuncia il sistema ministeriale di attribuzione delle supplenze ai docenti da GPS, dopo numerose segnalazioni di “evidenti errori”.

In particolare, “a causa dell’errata applicazione delle precedenze relative ai titoli di riserva/invalidità dei docenti inseriti nelle graduatorie, agli alunni disabili sono stati assegnati insegnanti di sostegno non specializzati pur in presenza di docenti specializzati, che precedono in graduatoria e che ad oggi si trovano ancora senza incarico” spiega il sindacato guidato da Giuseppe D’Aprile.

E poi com’è noto, “il sistema informatico esclude i docenti che non hanno espresso tutte le sedi disponibili nel primo turno di nomina da eventuali turni successivi”.

Errori tali per cui nonostante le lezioni siano iniziate da un po’, ci si ritrova con “cattedre ancora non assegnate in quelle province dove si è deciso di rifare le nomine o addirittura assistiamo “al balletto degli insegnanti” a causa di incarichi assegnati in modo errato”.

La Uil ha quindi inviato al Ministero dell’Istruzione “un’istanza di accesso agli atti al fine di esercitare il diritto di accesso al software e, dunque, all’algoritmo, che ha gestito la procedura informatizzata delle nomine da GPS per l’anno scolastico 2022/23”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur