Supplenze GaE e GPS 2022, PREFERENZE: chi sceglie una scuola può essere assegnato anche ad un plesso lontano da sede centrale

WhatsApp
Telegram

Gli aspiranti all’attribuzione delle supplenze al 30/06 e al 31/08 possono presentare la relativa istanza di partecipazione sino al prossimo 16 agosto. Preferenze di sede: scegliendo le scuole, si può essere assegnati anche ad uno dei plessi distanti dalla sede centrale.

Domande

Le supplenze al 30/06 e al 31/08 da GaE e GPS (oltre che gli incarichi finalizzati al ruolo da GPS prima fascia sostegno) sono attribuite tramite procedura informatizzata, per partecipare alla quale tutti gli aspiranti inclusi nelle predette graduatorie presentano la relativa domanda, tramite Istanze Online.

Le domande, come leggiamo nella circolare 28597 del 29 luglio 2022, si possono presentare sino alle ore 14.00 del 16 agosto 2022. 

Approfondisci 

Queste le sei sezioni costituenti l’istanza:

  1. Insegnamenti (compilano la sezione tutti gli aspiranti)
  2. Dichiarazione possesso requisiti di cui al D.M. 21 luglio 2022 n. 188  (compilano la sezione i soli aspiranti delle GPS prima fascia sostegno)
  3. Espressione preferenze supplenze annuali finalizzate al nomina in ruolo  (compilano la sezione i soli aspiranti delle GPS prima fascia sostegno)
  4. Espressione preferenze supplenze annuali/fino al termine delle attività didattiche  (compilano la sezione gli aspiranti partecipanti alle supplenze al 30/06 e al 31/08, compresi gli aspiranti di cui al punto 3)
  5. Titoli di riserva  (compilano la sezione tutti gli aspiranti che ne hanno titolo)
  6. Precedenze di cui alla Legge 104 del 5 febbraio 1992  (compilano la sezione tutti gli aspiranti che ne hanno titolo)

Preferenze

Nella sezione della domanda dedicata (la numero 4 sopra riportata), gli aspiranti esprimono le preferenze, ciascuna delle quali è composta dai seguenti elementi:

  • Insegnamento;
  • Sede: Scuola/Comune/Distretto;
  • Tipo contratto: annuale, fino al termine delle attività didattiche, su spezzone orario;
  • Tipo cattedra: esterna stesso comune, esterna altro comune;
  • Tipo posto (solo per la scuola dell’infanzia e primaria);
  • Tipo scuola.

Quanto alle preferenze di sede, qualora l’aspirante indichi:

  • preferenze sintetiche (comuni e distretti), il sistema attribuisce il posto (se spettante), analizzando le disponibilità sulle scuole appartenenti a quel comune/distretto, in ordine alfanumerico crescente dei codici meccanografici di tutte le scuole incluse in quel comune/distretto.
  • preferenze puntuali (scuole), sarà assegnato su una delle scuole indicate (se spettante).

Approfondisci compilazione sezione Preferenze

Scuole e plessi

In caso di scuole con più plessi, anche in comune diverso, è possibile scegliere il plesso nell’istanza di partecipazione alle suddette supplenze?

La riposta è negativa, in quanto il docente viene assegnato ad una autonomia scolastica, che può comprendere o meno uno  più plessi anche in comune diverso da quello della predetta autonomia. Ciò discende dalla riforma introdotta dalla legge n. 107/2015, il cui articolo 1, comma 5, ha così disposto:

5. Al fine di dare piena attuazione al processo di realizzazione dell’autonomia e di riorganizzazione dell’intero sistema di istruzione, è
istituito per l’intera istituzione scolastica, o istituto comprensivo, e per tutti gli indirizzi degli istituti secondari di secondo grado afferenti alla medesima istituzione scolastica l’organico dell’autonomia, funzionale alle esigenze didattiche, organizzative e progettuali delle istituzioni scolastiche come emergenti dal piano triennale dell’offerta formativa predisposto ai sensi del comma 14. I docenti dell’organico dell’autonomia concorrono alla realizzazione del piano triennale dell’offerta formativa con attività di insegnamento, di potenziamento, di sostegno, di organizzazione, di progettazione e di coordinamento.

Alla luce della sopra riportata disposizione, l’organico degli istituti comprensivi con più plessi e degli istituti di istruzione superiore con più indirizzi, che prima della riforma avevano ciascuno un proprio codice, è stato unificato, per cui l’istituzione scolastica interessata ha un solo codice meccanografico. Essendo l’organico unificato, i docenti assegnati ad uno dei predetti istituti non può scegliere il plesso ma l’istituzione scolastica autonoma. Sarà poi il dirigente scolastico a procedere all’assegnazione dei docenti ai plessi, tenuto conto dei criteri generali deliberati dal Consiglio di Istituto e delle proposte del Collegio docenti.  Approfondisci

Alla luce di quanto detto, può verificarsi che il docente destinatario di una supplenza nell’istituto X, comprendente un plesso nel comune Y, sia poi assegnato nel predetto comune, che può trovarsi anche a diversi chilometri di distanza dalla sede “centrale” nel comune X. Lo stesso dicasi per chi otterrà l’incarico finalizzato al ruolo dalle GPS sostegno prima fascia.

Supplenze da GaE e GPS, la VIDEO GUIDA passo dopo passo [TUTORIAL INTEGRALE]

Graduatorie GPS 2022/23, aggiornamento: le GUIDE, le FaQ, tutte le istruzioni utili [LO SPECIALE]

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile confrontarsi sul forum di reciproco aiuto

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

WhatsApp
Telegram

Concorso Dsga: il DECRETO è finalmente in Gazzetta Ufficiale. Preparati con il percorso formativo modulato dai nostri esperti