Supplenze fino avente titolo: rifiuto e sanzioni. Una supplenza su spezzone fino ad avente diritto si può completare?

WhatsApp
Telegram

 

Supplenze per assenza del titolare: distribuire le ore agli interni o scorrere le GI?

 

Supplenze per assenza del titolare: distribuire le ore agli interni o scorrere le GI?

Scuola – Buongiorno, devo conferire una supplenza sulla cattedra di una docente momentaneamente assente per congedo straordinario. E’ possibile attribuire  3 delle 18 ore ad una docente già in servizio nella scuola in possesso della specifica abilitazione e con nomina del CSA su spezzone di 12 ore? Specifico che la docente non risulta inserita nella graduatoria di istituto. Grazie.

Congedo parentale: il Dirigente che non concede il congedo per esigenze di servizio. Sono previste delle sanzioni?

Stefania  – Sono una docente precaria di II fascia GI che dal 14/09 ha preso una supplenza fino ad avente diritto per 10 ore settimanali in una scuola secondaria. Il giorno seguente l’assunzione (15/09) ho chiesto il congedo parentale fino alla metà di novembre (sempre che il contratto duri fino a quella data) per seguire il mio bimbo di 19mesi. La dirigente stamani mi ha detto di non aver firmato la domanda perché hanno problemi a reperire supplenti e che se me ne fossi andata avrei “messo in ginocchio l’istituto”!! Martedì DOVREBBE iniziare il mio congedo: se lunedì non firma cosa devo fare? Per il bimbo in questione ho preso solo 30 giorni al 100% dopo la maternità obbligatoria, poi più nulla e mio marito non ha usufruito di tale permesso.

Supplenze fino avente titolo. Rifiuto e sanzioni

Claudio – Buongiorno, secondo lei anche se rifiuto una supplenza inferiore a 18 ore subisco le sanzioni previste dall’articolo 8 del regolamento delle supplenze? Le sanzioni si subiscono anche se la supplenza è fino all’avente diritto?

Indennità di maternità tra interdizione e congedo obbligatorio

Ivania – Gentili consulenti, volevo porre alla Vs. cortese attenzione un quesito relazionato alla maternità. Mi trovo attualmente, a decorrere dal 29 maggio, in interdizione anticipata per gravi complicanze nella gestazione e percepisco un’ indennità di maternità fuori nomina in quanto fuori da copertura contrattuale. Il rapporto di lavoro terminava, difatti, il giorno precedente all’inizio dell’interdizione, la quale a sua volta terminerà il 13/11/2015, due mesi prima della data presunta del parto. Mi chiedo se il passaggio da interdizione anticipata ad astensione obbligatoria, che ha durata 5 mesi, avvenga in maniera “automatica”, senza cioè dover fare qualcosa dal punto di vista amministrativo. Vi chiedo ciò perchè la scuola sostiene che affinché continui la retribuzione dell’indennità nel periodo di astensione obbligatoria, io dovrei stipulare un altro contratto di lavoro, magari presso altra istituzione scolastica. A ragione di ciò, nel documento che comunica l’indennità, è scritto: “collocata in astensione obbligatoria per gravidanza e puerperio dal 28/05/2015 al 13/11/ 2015”, escludendo, dunque, il periodo immediatamente antecedente e successivo alla gravidanza. Vi sarei grata, infine, se mi deste il riferimento normativo inerente al caso in questione. In attesa di un vostro gentile riscontro, ringrazio per l’attenzione.

Docenti non vogliono accettare supplenza su allattamento. Come fare?

Eloisa – Sono la vicaria collaboratrice dell’Istituto Comprensivo "Chioggia 1". Abbiamo una collega di Lingua Francese che ha chiesto l’allattamento fino al 19 Gennaio 2016, per cui dovremmo conferire una supplenza temporanea di 6 ore di Lingua Francese.

L’insegnante non specializzato che rifiuta supplenza su sostegno non è sottoposto a sanzione

Debora – Gentile redazione, Vorrei sapere se rifiutando una o più cattedre sul sostegno convocata da graduatorie incrociate ( quindi senza essere in possesso di specializzazione), comporti una registrazione come "rifiuto" da parte della scuola convocante con conseguente messa in coda per l’anno. In caso vorrei sapere se esiste una legge a tal proposito che disciplini il regolamento in questione. Grazie per la risposta Cordialmente

Una supplenza su spezzone fino ad avente diritto si può completare?

Eleonora – 1-Si può lasciare un supplenza di 12 ore sul sostegno avente diritto per una di stessa tipologia ma posto intero cioè 24 ore scuola primaria? Si specifica già preso servizio.

Supplenze fino avente titolo: la corretta procedura. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Salve, abbiamo bisogno, possibilmente, del vostro parere in merito ad una  nomina da terza fascia su uno spezzone 6 +4 di nostra competenza. La nomina va fatta fino all’avente diritto.  L’avente diritto a nostro parere è il docente a cui andrà la nomina quando sarà pubblicata la graduatoria della nuova seconda fascia comprensiva della coda dei nuovi abilitati. Intanto però i nuovi abilitati hanno la precedenza in terza fascia, ma noi attualmente non ne visualizziamo, né abbiamo domande cartacee. Una docente neoabilitata ci chiama per dire che , quando acquisiremo/visualizzeremo la sua abilitazione dovremo revocare, perché le abilitate hanno la precedenza in terza fascia. Dello stesso parere è un sindacalista. Noi non crediamo sia così. Avremmo bisogno con urgenza del vostro parere. Grazie. Cordiali saluti.

Supplenza su posto destinato alla fase B deve essere al 30 giugno, eventualmente prorogabile al 31 agosto

Prof. Daniele – Sono primo in graduatoria seconda fascia GI, abilitato tfa primo ciclo, gae esaurite. Mi hanno assegnato una cattedra destinata al piano B in cui non è arrivato nessuno. Secondo voi che contratto mi spetta? In base a quale normativa? Grazie e cordiali saluti

Supplenza su sostegno da GI II fascia con titolo dichiarato lo scorso anno. Al 30 giugno o fino all’avente diritto?

Michele – Un articolo pubblicato da OS fa riferimento alle tipologie di contratto per posto comune e sostegno evidenziate in uno scheda dal Dott. Bruschi.

chiedilo a lalla

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito